Roma 2020, Pescante: “Tokyo rinuncia, ma molte antagoniste per la capitale”

Mario Pescante (Getty Images)

GIOCHI OLIMPICI ROMA 2020 MARIO PESCANTE / ROMA – Mario Pescante, presidente del comitato promotore di Roma 2020, ha rilasciato delle dichiarazioni importanti a “La politica nel pallone”. La prima riguarda l’antagonista che fino ad un mese fa faceva paura all’Italia, quel Giappone martoriato da cataclismi naturali: “Le ultime notizie sono che l’ambasciatore giapponese ieri mi ha comunicato che il loro paese non potrà essere presente con Tokyo”. Poi il dirigente ha fatto il punto sull’attuale concorrenza all’Urbe: Sta avanzando la candidatura sudafricana, con tre città come Johannesburg, Durban e Port Elizabeth, poi ne sceglieranno una. Anche Madrid è pronta, si trovano in condizioni difficilissime, ma vogliono dare la sensazione che il Paese ha fiducia e guarda al futuro. L’altra candidata forte è Parigi“. Serie antagoniste potrebbero anche essere Istanbul e Casablanca: “La Turchia è un paese molto forte e Istanbul è candidata autorevole. Poi c’è un’Africa che non ha mai avuto i Giochi e può far valere sue richieste. E mi è arrivata anche la notizia che Casablanca si candida per i Giochi del 2020″.

Be the first to like.

Did you like this? Share it:

About Mario

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *