Roma, confessione choc della mamma di Adriano: “Voleva suicidarsi”

Adriano Leite Ribeiro

L’arrivo alla Roma pare essere il nuovo rilancio di Adriano, campione del Brasile con il Flamengo ma troppo spesso invischiato in giri pericolosi. Prima la bottiglia, poi i narcos, fino ad arrivare ad un passo dal compiere il gesto estremo: il suicidio. A rivelare le intenzioni dell’attaccante brasiliano è stata la mamma del giocatore, Rosilda, in un’intervista eslcusiva alla ‘Gazzetta dello Sport’. “Non ha mai superato la morte del padre – ha ammesso la signora Rosilda – A causa dell’enorme successo molta gente sparlava e lo criticava senza sapere realmente cosa gli stesse succedendo e questo lo ha fatto sprofondare. Un giorno quando era ancora in Italia mi chiamò e mi disse che non ce la faceva più, che voleva smetterla con il calcio. Mi confessò che stava pensando al suicidio. E io gli dissi di agire con il suo cuore perché niente è più importante della sua felicità”.

L’Inter resterà per sempre nel cuore dell’Imperatore. “Saremo sempre grati all’Inter e a Moratti che ha sempre trattato Adriano come un figlio – ha continuato la mamma di Adriano – L’Inter ha segnato la sua vita e quella della nostra famiglia, lo ha portato in Italia e lo ha fatto diventare ricco e famoso, trattandolo sempre con molto affetto. So che Adriano porterà sempre nel cuore i colori nerazzurri e che si è pentito di come sono andate le cose. Ma grazie a Dio la Roma gli ha dato una nuova opportunità che non fallirà”.

About admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *