Speciale Premier League: Manchester United di rimonta, frenano Chelsea ed Arsenal, risale il City

Rooney ed Hernandez, la nuova coppia d'oro del Manchester United (Getty Images)

SPECIALE PREMIER LEAGUE / ROMA – La 31esima giornata di Premier League ha ribadito due concetti fondamentali del campionato inglese: il primo, il Manchester United è una squadra, a tutti gli effetti, fatta per vincere e non importa se i “red devils” abbiano la formazione migliore perchè il gap con le altre formazioni viene colmato con la tradizione da grande squadra, il resto lo fa quel mostro sacro che è sir Alex Ferguson, autentico santone del calcio mondiale. Il secondo dato che non sarà sfuggito di sicuro agli appassionati del football d’oltremanica è la cronica incapacità dell’Arsenal di Wenger di avvicinarsi alla vetta. Di occasioni per i “gunners” ce ne sono state molte, ma la banda di “ragazzini” dell’Emirates Stadium sembra soffrire la stretta vicinanza con lo United, appena gli è troppo vicino brusche frenate interrompono la marcia dei londinesi. Nell’ultima giornata il Manchester United ha scavato un solco di 7 punti nei confronti dell’Arsenal, che però deve recuperare il derby in casa del Tottenham. La sensazione però è che gli uomini di Ferguson siano troppo esperti per farsi soffiare una Premier che hanno dominato sinora, al contrario i colleghi londinesi peccano ancora di difetti di gioventù ed alternano troppi giri a vuoto a prestazioni esaltanti. Ma andiamo con ordine ed analizziamo tutte le partite come al solito.

Il primo match ha visto scendere in campo proprio il Manchester United. Sotto di due reti sul campo del West Ham i “red devils” l’hanno spuntata grazie ad uno strepitoso Rooney, autore di una tripletta, ed ad una rete di Hernandez. Finale: 2-4 per lo United e titolo che si avvicina.

Contro un Bolton che ormai ha poco da chiedere a questo campionato il Birmingham coglie tre punti fondamentali per la salvezza. Al St.Andrew’s Stadium decidono le reti di Phillips e Gardner, per gli ospiti a segno   Elmander.

Pareggio spettacolare tra Everton ed Aston Villa. Doppietta di Bent per gli ospiti e reti di Osman e Baines per i padroni di casa. Punticino che fa felice sicuramente più l’Everton. I “villans” continuano a galleggiare pericolosamente a soli 2 punti dalla zona retrocessione.

Vittoria di prepotenza invece per il Newcastle che schianta in casa il Wolverhampton. Al St.James’ Park i padroni di casa superano gli ospiti con un largo 4-1 e si portano in una posizione più tranquilla di classifica. Tutto il contrario per gli ospiti, che restano al penultimo posto.

Il lanciatissimo Chelsea di Carlo Ancelotti si ferma sul campo dello Stoke City: 1-1 il finale e posta divisa per la gioia dei padroni di casa che navigano verso un tranquillo finale di stagione. Per i blues rete di Drogba e sorpasso da parte del Manchester City che si riprende il terzo posto.

Cade invece in casa del West Bromwich il Liverpool di Steven Gerrard. Una doppietta di Brunt (entrambe le reti su rigore) stronca le speranze dei “reds” che comunque si erano portati in vantaggio con Skrtel. Passo in avanti gigantesco per i padroni di casa che si portano a +4 sulla zona rossa, Liverpool sempre sesto.

Il Tottenham di Gareth Bale pareggia in casa dell’ultima in classifica, il Wigan. E’ proprio la squadra di casa a fare la partita, gli uomini di Redknapp sono apparsi con la testa già a Madrid.

Si è conclusa a reti inviolate anche Arsenal-Blackburn. I “gunners” sono stati troppo imprecisi e non hanno sfruttato l’ennesima occasione per rimanere incollati al Manchester United. Ottima prova invece per i “rovers” che si sono disimpegnati molto bene all’Emirates Stadium.

Netta vittoria invece per il Fulham che si sbarazza facilmente del Blackpool. A Craven Cottage decidono una doppietta di Zamora ed una rete di Etuhu. Londinesi che si allontanano dalla zona a rischio, ospiti pienamente risucchiati con un solo punto di vantaggio sulla terzultima.

L’ultimo match è quello andato in scena al “The City of Manchester” dove il Manchester City di Roberto Mancini ha demolito il mal capitato Sunderland con un perentorio 5-0. A segno Johnson, Tevez, Silva, Vieira e Yaya Tourè. Balotelli, in campo per tutti i novanta i minuti, non è riuscito a trovare il gol.

I risultati completi con i marcatori:

West Ham-Manchester United 2-4: 11′ su rig. e 25’pt su rig. Noble (W), 20’st, 28’st e 34’st su rig. Rooney (M), 39’st Hernandez (M)
Birmingham-Bolton 2-1: 4’pt Phillips (Bi), 14’st Gardner (Bi), 26’st Elmander (Bo)
Everton-Aston Villa 2-2: 38’pt Osman (E), 2’st e 23’st Bent (A), 38’st Baines su rig. (E)
Newcastle-Wolverhampton 4-1: 22’pt Nolan (N), 45’pt Ameobi (N), 5’st Lovenkrands (N), 13’st Ebans-Blake (W), 45’st Gutierrez (N)
Stoke City-Chelsea 1-1: 8’pt Walters (S), 33’pt Drogba (C)
West Bromwich-Liverpool 2-1: 5’st Skrtel (L), 17’st su rig. e 43’st su rig. Brunt (W)
Wigan-Tottenham 0-0
Arsenal-Blackburn 0-0
Fulham-Blackpool 3-0: 23′ e 28’pt Zamora, 27’st Etuhu
Manchester City-Sunderland 5-0: 9’pt Johnson, 15’pt su rig. Tévez, 18’st Silva, 22’st Vieira, 28’st Touré

La classifica: Manchester United 66, Arsenal 59, Manchester City 56, Chelsea 55, Tottenham 50, Liverpool 45, Everton 41, Bolton 40, Newcastle 39, Fulham 38, Stoke City 38, Sunderland 38, West Bromwich 36, Birmingham 34, Blackburn 34, Aston Villa 34, Blackpool 33, West Ham 32, Wolverhampton 32, Wigan 31.

di Mario Di Ciommo

About Mario

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *