Speciale Premier League: l’Arsenal riapre i giochi ma la grande occasione è per il Chelsea

Aaron Ramsey, match-winner all'Emirates Stadium (Getty Images)

CALCIO SPECIALE PREMIER LEAGUE / ROMA – La 35esima giornata diPremier League potrebbe segnare la svolta al comando del campionato inglese. Dopo una lunga fuga infatti, il Manchester United è a portata di aggancio: il Chelsea di Carlo Ancelotti si è portato a soli 3 punti dai “red devils” e sabato prossimo all’Old Trafford è in programma lo scontro diretto che con tutta probabilità deciderà la Premier 2011. Gli uomini diFerguson hanno infatti perso il big match di giornata contro l’Arsenal (che per i “gunners” sarebbe potuto valere molto di più se non avesse perso troppi punti per strada) e grazie alla vittoria del Chelsea contro il Tottenham i punti tra le due compagini si sono dimezzati. Ma andiamo con ordine.

Il Blackburn coglie una vittoria importantissima contro il Bolton ed allontana, anche se di poco, le sabbie mobili della zona rossa. Ad Ewood Park a decidere il match ci pensa Olsson al 20’. Per il Bolton sconfitta indolore, gli uomini di Coyle restano ottavi a quota 46 punti.

In una partita molto tirata ma avara di grandi emozioni lo Stoke Cityimpatta 0-0 in casa del Blackpool. Punticino che va bene agli ospiti, che rafforzano ancora di più una salvezza già raggiunta, sul campo, già da tempo. Per i padroni di casa 2 punti persi: gli uomini di Halloway smuovono la classifica ma restano terzultimi a pari punti con il Wigan.

In casa di un Sunderland già in vacanza da un bel pezzo il Fulham trova l’unica vittoria esterna di questo turno di Premier League. I londinesi si impongono grazie alla rete di Kakuta nel primo tempo ed alla doppietta diDavies nella ripresa. Entrambe le compagini sono tranquille e non hanno più niente da chiedere al finale di stagione.

Vince anche il West Bromwich battendo in casa l’Aston Villa. Gli uomini di Roy Hodgson, dopo essere passati in svantaggio nel primo tempo, ribaltano la partita nella ripresa con le reti di OdemwingieMulumbu.

Il Wigan perde un’ottima occasione per uscire dalla zona retrocessione e si fa raggiungere sul pareggio dall’Everton. Padroni di casa in vantaggio al 21’del primo tempo con N’zogmbia e fortunati quando 15 minuti dopo Artetafallisce il rigore del possibile pari. Ma la squadra di Liverpool riesce ugualmente a pareggiare e lo fa presentandosi per la seconda volta dal dischetto: questa volta calcia Baines e fissa il risultato sull’1-1 finale. Il Wigan dovrà lottare, e non poco, per salvarsi. Everton tranquillo e senza obiettivi, se non quello di onorare sino in fondo il campionato.

In uno dei “derby nobili” di Londra il Chelsea riesce a piegare solo nel finale il Tottenham. Gli uomini di Redknapp si erano portati in vantaggio conSandro al 19’ del primo tempo. Allo scadere della prima frazione ci ha pensato però Frankie Lampard a pareggiare i conti. Nel finale di partita la rete che decide il match: serie di batti e ribatti all’interno dell’area di rigore degli “spurs”, assist (non del tutto volontario) di Didier Drogba e palla che arriva sui piedi di Salomon Kalou(in posizione sospetta di fuorigioco) che infila un tap-in facile facile. Bale&co. al tappeto e “blues” che ora sognano ad occhi aperti il secondo titolo di Premier consecutivo: una vittoria sabato all’Old Trafford vorrebbe dire aggancio sul Manchester United capolista.

Al St.Andrew’s Ground Birmingham Wolverhampton si dividono la posta in palio. Punto che vale oro per i padroni di casa che infilano un altro mattoncino verso l’agognata salvezza. Occasione persa per gli ospiti per balzare fuori dalla zona rossa. Alla fine è 1-1. Le reti, entrambe nel primo tempo, portano la firma di Fletcher su rigore al 7’ per gli ospiti e di Larssonal 27’.

Trascinato da un Suarez in forma straripante il Liverpool vola nella sua primavera d’oro. Ad Anfield Road la squadra di Dalglish supera infatti senza affanni il Newcastle con un secco 3-0. Ad aprire le danze ci pensaMaxi Rodriguez al 10’, poi si scatena Suarez: l’uruguaiano prima si guadagna un rigore che Kuyt trasforma e poi va a segno dopo un uno-due con lo stesso olandese. Reds in Europa League, Newcastle quasi salvo.

Il big match di giornata è andato in scena all’Emirates Stadium di Londra: l’Arsenal ha fermato la corsa del Manchester United. La squadra diWenger ha avuto la meglio grazie ad una rete del giovane gallese Aaron Ramsey all’ 11’ della ripresa. Crescono i rimpianti dei londinesi per le tante (troppe) occasioni gettate alle ortiche di avvicinarsi allo United. Il destino ha giocato un brutto scherzo ai “gunners”: la Premier League si è riaperta proprio grazie a loro, peccato che a coglierne i possibili vantaggi ci sia ilChelsea di Carlo Ancelotti e non loro.

Vittoria molto importante anche quella che ha colto il Manchester City. I “citizens” battono per 2-1 il West Ham ultimo in classifica e si avvicinano sempre più alla qualificazione in Champions. L’ultimo ostacolo sulla strada di Mancini è rappresentato dal Tottenham di Redknapp: i londinesi, a 3 giornate dal termine, distano sì 6 punti ma potrebbero accorciare le distanze nello scontro diretto (da recuperare). A meno di clamorosi ribaltoni però il posto in Champions di Tevez&co. dovrebbe essere sufficientemente blindato.

Questi i risultati con i marcatori:

Blackburn-Bolton 1-0: 20’pt Olsson
Blackpool-Stoke City 0-0
Sunderland-Fulham 0-3: 33’pt Kakuta, 16’st e 28’st Davies
West Bromwich-Aston Villa 2-1: 5’pt aut. Meitè (W), 15’st Odemwingie (W), 39’st Mulumbu (W)
Wigan-Everton 1-1: 21’pt N’Zogbia (W), 33’st Baines su rig. (E)
Chelsea-Tottenham 2-1: 19’pt Sandro (T), 45’pt Lampard (C), 44’st Kalou (C)
Birmingham-Wolverhampton 1-1: 7’pt Fletcher su rig. (W), 27’pt Larsson (B)
Liverpool-Newcastle 3-0: 10’pt Rodriguez, 14’st Kuyt su rig., 20’st Suarez
Arsenal-Manchester United 1-0: 11’st Ramsey
Manchester City-West Ham 2-1: 10’pt de Jong (M), 15’pt Zabaleta (M), 33’pt Ba (W)

La classifica: Manchester United 73; Chelsea 70; Arsenal 67; Manchester City 62; Tottenham 55; Liverpool 55; Everton  48;  Bolton  46;  Fulham 45,  Stoke  43;  West  Brom 43; Newcastle 41, Sunderland 41, Aston Villa 41;  Birmingham  39;  Blackburn 38; Blackpool 35, Wigan 35; Wolverhampton 34; West Ham 32.

di Mario Di Ciommo


About Mario

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *