Rugby, Alcott Napoli incontra i sudafricani

Sport, ma anche turismo, solidarietà e partecipazione. Questi gli ingredienti del successo del primo “Trofeo dei due golfi” di rugby, organizzato dall’Alcott Napoli e disputatosi martedi 30 marzo allo stadio Collana. Dinanzi a oltre cinquecento spettatori si sono sfidate le formazioni under 18 dei padroni di casa e dei Tuckers, la squadra della scuola “Camps Bay” di Città del Capo.

“E’ stato un pomeriggio di festa, ora sarebbe splendido ripetere questo appuntamento ogni sei mesi, magari pensando a un torneo che possa coinvolgere le squadre giovanili di quattro nazioni”, dice il numero uno dell’Alcott, Diego D’Orazio. La partita è terminata 27-15 per i sudafricani Tuckers, con i napoletani di capitan Panella in partita per tutto il primo, arrendendosi nel finale nonostante le mete di Caiazzo e Carotenuto. Al termine, pacche sulle spalle, abbracci e strette di mano, come da consuetudine rugbystica.
Tra il primo e il secondo tempo, venti bambine dell’associazione Sport cultura campana si sono esibite in una nuova disciplina, il twirling. Per i sudafricani è stata anche l’occasione per visitare i tesori della città: in mattinata visita agli Scavi di Pompei, mentre per il soggiorno il Comune ha messo a loro disposizione il Convitto di Marechiaro. Napoli, insomma, ha mostrato il suo volto migliore.

About Davide

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *