Speciale Tennis: Djokovic è imbattibile. Si rivede la Sharapova. Schiavone perché ci abbandoni?

Maria Sharapova (Getty Images)

SPECIALE TENNIS – ROMA – Si è concluso con la finale che tutti attendevano il torneo di Miami. Non più Federer contro Nadal. Da quest’anno la sfida epocale è cambiata: Nadal contro Djokovic è il nuovo paradigma del tennis mondiale. Il tennista serbo si è imposto sullo spagnolo con i parziali di 4-6 6-3 7-6 e resta imbattuto nel 2011. Eppure il numero 1 del Ranking non era partito male: serie di cinque giochi consecutivi e primo set in cassaforte. Nel secondo Nole riesce a strappare il servizio nel secondo gioco e difendendo la battuta sino alla fine porta a casa il set. Nel terzo e decisivo gli sfidanti tengono la battuta sfidandosi colpo su colpo: si va al tie break, epilogo di una sfida molto tirata che però vede Nadal più sulle gambe rispetto a Djokovic, che mette in mostra una condizione fisica davvero invidiabile. Nei primi cinque giochi del tie break i giocatori si brekkano in successione sino ad arrivare al 3-2 per il serbo che poi finisce lo spagnolo con 3 giochi consecutivi. Un dritto potente chiude i conti sul 7-4: ventisettesima vittoria consecutiva per Novak, sconfitta con onore per Rafa che da appuntamento al rivale sulla terra, dove sinora il campione maiorchino è re incontrastato. Al giovane Nole però sembra che quest’anno nulla sia precluso ed allora ecco che si comincia già a parlare di possibile sorpasso a breve proprio ai danni di Nadal in cima alla classifica del Ranking Atp. La sfida continua, sia a parole ma soprattutto sul campo, dove però trionfa sempre il ragazzo di Belgrado.

Nel femminile il ritorno a grandi livelli di Maria Sharapova non si conclude con il lieto fine. La tennista russa, che grazie all’exploit americano torna nella top ten dopo due anni, cede in finale alla bielorussa Victoria Azarenka. Incontro senza storia con la siberiano che viene letteralmente presa a pallate dalla sfidante: 6-1 6-4 il parziale finale.

Per quanto riguarda il tennis nostrano da segnalare, più delle performance sul campo, le dichiarazioni di Francesca Schiavone. La tennista milanese ha annunciato il suo forfait nella sfida che opporrà la nostra nazionale alla temibile compagine russa nella Federation Cup. Per difendere il titolo che tanto lustro ha dato al nostro movimento il talento e la grinta della “leonessa” sembrano requisiti essenziali. La campionessa nostrana ha motivato la sua scelta spiegando di voler preparare al meglio gli Internazionali d’Italia ed il Roland Garros. “L’Italia è comunque fortissima e non partiamo di certo battuti a Mosca” è stato il commento di capitan Barazzutti, augurandosi che l’assenza della Schiavone non influisca più di tanto sulla super-sfida delle semifinali. Augurio condiviso da tutti noi d’altronde.

About Mario

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *