Speciale Tennis: Italia, che batosta! Nadal re di Montecarlo

Rafa Nadal con l'ennesimo trofeo vinto a Montecarlo (Getty Images)

SPECIALE TENNIS / ROMA – La settimana tennistica appena trascorsa è stata ricca d’eventi. Non è andata bene alle nostre ragazze in Fed Cup ma la sconfitta che è venuta fuori, non era annunciata ma quasi. Ci saremmo aspettati forse un pizzico d’orgoglio in più dalle detentrici del trofeo ma criticare le atlete che hanno portato in alto il nome dell’Italia a livello tennistico, dopo tanto oblio, ci sembra un po’ eccessivo. Poi le assenze pesantissime di Francesca Schiavone e Flavia Pennetta, le due grandi protagoniste dell’epopea azzurra, non hanno certo aiutato. Ma andiamo con ordine.

Orfano di Novak Djokovic il torneo di Montecarlo ha visto trionfare, come da copione, Rafa Nadal. Il tennista spagnolo vince per la settima volta consecutiva il torneo del Principato. Incredibile la serie di Rafa: 37 vittorie consecutive nel torneo monegasco. In finale il tennista maiorchino se l’è vista con il connazionale David Ferrer che non ha affatto sfigurato, anzi. Pronti via e i due spagnoli si sfidano senza riserve. Break di Nadal nel terzo gioco, contro break di Ferrer nel quarto e nuovo break di Nadal nel quinto. A questo punto però il numero 1 al mondo difende il servizio in tutti i turni di battuta e porta a casa il primo set: 6-4. Nel secondo set Nadal parte forte e sull’1-1 brekka l’avversario. Sembra un colpo che non ammette repliche, anche perché Rafa gioca bene e comanda le operazioni ma Ferrer trova la forza di controbattere e con un po’ di fortuna (doppio fallo ed errore marchiano di Nadal) riesce ad infilare il break che pareggia i conti. Finale concitato: sul 5-5 Ferrer restituisce il favore all’avversario con un doppio fallo un po’ ingenuo e Nadal non se lo fa ripetere 2 volte, brekka Ferrer e non sbaglia il suo turno di battuta. Torneo a Nadal e Ferrer che si deve arrendere al rivale-connazionale ancora una volta.

A livello femminile sono andate in scena le semifinali della Fed Cup. L’Italia detentrice del titolo è stata spazzata via con un secco 5-0 dalla Russia. Ad indirizzare l’esito dello scontro erano state, come già detto in precedenza, le defezioni di Francesca Schiavone e Flavia Pennetta. Troppo era il gap tecnico e fisico tra le due compagini per poter sperare di spuntarla. La Russia, che disponeva di atlete tutte sotto il numero 40 al mondo, non ha faticato ad avere la meglio. Vera Zvonareva, numero 3 nel Ranking Wta, ha battuto prima Sara Errani (6-0 6-2) e poi Roberta Vinci (6-4 6-2). Al resto ci ha pensato Svetlana Kuznetsova che ha avuto la meglio su Roberta Vinci per 6-2 6-7 6-1. A questo punto erano semplicemente una formalità le altre due sfide in programma, che abbiam perso in ogni caso. Anastasia Pavlyuchenkova ha battuto la Errani per 7-6 7-6 mentre neanche le nostre ragazze del doppio sono riuscite a portare a casa un vittoria, quella della bandiera. Le russe Pavlyuchenkova e Makarova si sono imposte su Alberta Brianti e Maria Elena Camerin per 7-6 6-1. Nell’altra semifinale la Repubblica Ceca ha battuto a domicilio il Belgio. Anche se il divario tra le giocatrici era abbastanza netto(a favore delle ceche) la partita è stata tiratissima e ci è voluto l’ultimo doppio per decretare la squadra finalista della Fed Cup. Artefice della qualificazione ceca è stata Petra Kvitova, che ha vinto entrambi gli incontri nei quali era impegnata. La finale tra la Russia(favorita) e la Repubblica Ceca è in programma a Mosca il 5 ed il 6 Novembre 2011.

di Mario Di Ciommo

About Mario

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *