Nba, risultati notte: West e Belinelli non bastano a New Orleans contro i Clippers

Non è bastato un buon Marco Belinelli a New Orleans per avere la meglio contro Los Angeles

NBA RISULTATI NOTTE – Crollano molte grandi nella notte di Nba: solo Boston e San Antonio riescono a portare a casa la vittoria. Gli Heat, nonostante i 25 punti di LeBron James, cadono all’American Airlines Arena contro la sorpresa Pacers: a parte il campione di casa e Chris Bosh, sono gli altri a non essere in serata, primo tra tutti Wade con soli 3 punti. Ecco che gli ospiti ne approfittano e con i 20 punti a testa di Danny Granger e Brandon Rush chiudono il secondo tempo sul 35-19 che sarà decisivo nel 77-93 finale.

Ad Atlanta tornano alla vittoria i Celtics trascinati da Shaquille O’Neal nel primo quarto, chiusosi 13-39 per gli ospiti. Le cose non migliorano più avanti dove, alla fine del terzo tempo Boston è avanti addirittura di 31 punti. Tutto facile per i vari Kevin Garnett (17 punti, 11 rimbalzi) e Nate Robinson (16 punti e 10 assist), anche se nel finale Atlanta mostra tutto il suo orgoglio e chiude la gara con il punteggio di 76-99.

Sicuramente la gara più emozionante della notte è stata quella tra L.A.Clippers e New Orleans, chiusasi per 99-95: finalmente Los Angeles interrompe la serie nera di 9 sconfitte consecutive! Per gli ospiti, grande sorpresa di questo inizio di stagione, si tratta della seconda sconfitta: decisivo il secondo quarto dove i padroni di casa sono in vantaggio di 12 punti. Nonostante la sconfitta brilla la stella di David West, che realizza 30 punti e 10 rimbalzi e si fa apprezzare, senza strafare, Marco Belinelli con i suoi 14.

Partita emozionante anche quella tra San Antonio e Orlando, dove decisivo è stato l’ultimo quarto, infuocato fino all’ultimo secondo. Dwight Howard, con 26 punti e 18 rimbalzi ha dovuto soccombere alla premiata ditta Ginobili-Parker, che da colleziona 59 punti, 19 assist e 9 rimbalzi: alla fine finisce 106-97. Con questa vittoria gli Spurs ne collezionano 12 su 13, il che equivale al miglior avvio della storia!

Succede di tutto tra Oklahoma City e Minnesota: gli ospiti, avanti per 90-79, riescono nell’impresa di farsi rimontare e perdere 117-107!  A sei minuti dalla fine si scatena Jeff Green che piazza la tripla finale e chiude i conti. Da sottolineare le prove di Westbrrok, Jeff Green e Kevin Durant con 28 punti, mentre non basta agli ospiti Kevin Love con i suoi 24 punti e 17 rimbalzi.

Grande Denver che supera Golden State per 106-89 fuori casa: i Nuggets devono ringraziare un Carmelo Anthony che realizza ben 39 punti e condanna Golden State al quinto ko in sei gare. Nelle altre gare vittoria anche per Phoenix, fuori casa,  per 123-116 contro Houston, mentre Utah fa vince tra le mura amiche contro Sacramento per 94-83.

About Gianmatteo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *