Nba, risultati notte: Dallas non molla la rincorsa a San Antonio

Caron Butler, a suon di canestri, sta tenendo Dallas nelle zone nobili della Western Conference, tenendola partecipe della caccia a San Antonio

NBA RISULTATI NOTTE – Nella notte di Nba, mentre si riposano tutte le grandi, Orlando e Atlanta da una parte e Dallas dall’altra cercano di mantenere il passo delle prime. Nella Eastern Conference i Magic battono 104-88 New Jersey, grazie a due tempi, il secondo e il terzo, giocati alla grande dagli ospiti: dopo il 24-25 del primo quarto, nei due successivi Orlando mostra tutte le sue potenzialità e ristabilisce gli equilibri imponendosi, rispettivamente, 27-19 e 30-25, prima di chiudere 23-19 l’ultimo: a referto vanno i 20 punti di Turkoglu e i 13 rimbalzi di Howard. Gli Hawks, invece, decidono la loro sfida contro Milwaukee, terminata 95-80, tutta nel primo quarto, quando si impongono 29-18: seguiranno poi un 28-24, 20-25 e 18-13 prima della fine. Vittoria che, anche qui, ha una doppia firma: Horford con i suoi 18 punti e e Collins che mette a referto 12 rimbalzi. Nella zona centrale della classifica Charlotte si impone 105-100 su Detroit, ma quanto rischia alla fine, quando per fortuna il tempo finisce ed evita una clamorosa rimonta degli ospiti: bella la sfida tra i 27 punti di Augustin, per i padroni di casa e i i 25 di Villanueva per gli avversari. Gara pazza come dicevamo: il primo quarto si chiude 26-26 e si va così al secondo dove un 30-14 sembra chiudere la gara a favore dei Bobcats ma dopo un altro pareggio, 29-29 nel terzo, nel quarto gli ospiti danno tutto e per poco non ribaltano la situazione, fermandosi a 31-20!

Nella Western Conference Dallas batte 103-93 Oklahoma City grazie ai 21 punti messi a segno da Butler e ai 10 rimbalzi di Chandler. Partita decisa all’ultimo quarto, dopo che nei primi tre erano in vantaggio i padroni di casa grazie a un 29-34 nel primo tempo, 27-22 nel secondo e 25-23 nel terzo: poi arriva lo schiacciante 24-12 che chiude i giochi e regala la vittoria agli ospiti. Cade invece Utah che, in casa, viene espugnata da Portland per 96-91: mattatore dell’incontro Aldridge con 26 punti, mentre inutili, ai fini del risultato, i 31 di Williams. Partita che i padroni di casa gettano via dopo un inizio molto promettente: 27-20 finisce il primo quarto, poi una dormita colossale fino all’ultimo li condanna, facendo scivolare 20-25 nel secondo e da lì 19-21 e 25-30 negli ultimi due. Vince ancora Houston, alla quinta di fila, grazie ai 20 punti di Martin: 100-93 il punteggio finale contro Washington. La gara si decide all’ultimo quarto, dopo che i primi tre erano terminati, rispettivamente, 28-27, 19-21 e 21-25 per i padroni di casa: nel quarto arriva la rimonta grazie a un pesante 32-20 che rimette tutte le cose a posto. Vince anche Memphis che si impone 96-85 su Toronto grazie alla super serata di Randolph, autore di 21 punti e 8 rimbalzi. Dopo un primo tempo deludente, perso 16-24, arriva la riscossa nel secondo e nel terzo, terminati, rispettivamente, 32-20 e 29-19: a questo punto nel quarto i padroni di casa si rilassano e cedono 19-22. Successo anche per Minnesota che batte 113-98 New Orleans: la firma è tutta di Beasley, autore di 30 punti. Gara che gli ospiti gettano via dal secondo tempo in poi: nel primo vincono, e bene, 35-27, poi il lento declino 22-27, 20-28 e il devastante ultimo quarto, dove perdono 21-31. Vittoria anche per Golden State, 110-95 contro Philadelphia: 28 sono i punti, decisivi al fine del risultato finale, di Wright. Anche qui dopo un inizio non certo esaltante, 25-30, i padroni di casa si riprendono nel secondo con un 30-19, cadono nel terzo 21-22, ma schiantano gli ospiti anche nel quarto per 34-24. Infine la gara più bella della serata: Los Angeles batte Sacramento 100-99 grazie ai 31 punti di Gordon e nonostante i 32 di Evans. Partita tiratissima, con un tempo a testa dominato da entrambe (il primo per gli ospiti e il terzo per i padroni di casa), ma che alla fine sorride, per un solo punto, ai Clippers: 28-21, 30-28, 18-27 e 24-23 i parziali a favore degli ospiti.

About Gianmatteo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *