Nba, risultati notte: Super Bargnani non impedisce la quarta vittoria di fila degli Spurs

Blair batte ai punti Bargnani: alla fine anche gli Spurs hanno la meglio su Toronto e conquistano la loro quarta vittoria consecutiva

NBA RISULTATI NOTTE – Poche sorprese in questa notte di Nba: da una parte Orlando e Chicago, dall’altra Dallas e San Antonio, nessuno stecca la sua gara.

Nella Eastern Conference i Magic battono 99-95 Philadelphia con il solito, neanche c’è da dirlo, Howard, che mette a referto qualcosa come 30 punti e 17 rimbalzi. Gli ospiti partono male, perdendo 27-18 il primo quarto, ma recuperano subito nel secondo imponendosi 31-20: da lì in poi i punteggi si mantengono in equilibrio con un 25-22 del terzo e un 25-26 del quarto.

Bene anche i Bulls che chiudono 91-86 contro Utah grazie a Rose, autore di 29 punti e 7 assist: la gara resta bella e in equilibrio sino alla fine, con gli ospiti che vincono grazie a punticini rosicchiati in ogni tempo. I parziali, infatti, segnano 21-23, 23-18, 22-19 e 25-26 per Chicago.

A metà classifica Indiana si impone 104-103 su Charlotte grazie ai 29 punti e 10 rimbalzi di Hibbert: la gara si decide nei primi tre tempi quando i padroni di casa chiudono in vantaggio i parziali, poi il netto ko del quarto, ininfluente ai fini del risultato. I parziali segnano 29-28, 29-20, 23-22 e 23-33 per i Pacers.

Successo anche per Detroit 103-94 contro Cleveland grazie ai 22 punti di Stuckey: la gara si decide nel primo quarto quando gli ospiti chiudono 25-16. Poi arrivano il 30-27 del secondo e i due “inutili” ko del terzo e quarto (26-27 e 22-24, rispettivamente).

Sorride anche Washington che batte 100-85 Milwaukee grazie ai 26 punti di Young: a parte il ko dell’ultimo quarto per 23-25, i padroni di casa vincono i restanti tre con i parziali che segnano 22-19, 25-18 e 30-23.

Infine New Jersey ha la meglio su New Orleans per 103-101 grazie ai 25 punti di Vujacic (a nulla valgono i 32 punti e 15 rimbalzi di West): 2 tempi a testa (il primo e il terzo per gli ospiti, chiusi 27-23 e 29-23; il secondo e il quarto per i padroni di casa, chiusi 23-15 e 22-20) non bastano per decidere il vincitore e così c’è bisogno dell’overtime. Qui i Nets si impongono 12-10 e portano a casa la vittoria.

Nella Western Conference San Antonio batte 111-100 Toronto con Blair che con 28 punti e 11 rimbalzi ha la meglio su Bargnani, fermatosi a quota 29 punti: dopo tre tempi equilibrati (31-29, 29-27 e 21-28 per gli ospiti), gli Spurs accelerano nel quarto chiudendolo 30-16 e conquistando la loro quarta vittoria di fila.

Va meglio a Dallas che con un 102-100 batte Sacramento e conquista la decima vittoria consecutiva anche grazie ai 22 punti di Terry: partita che vive di continui ribaltamenti di fronte. Prima il 28-20 dei padroni di casa, che vincono anche il terzo tempo per 26-18, poi il netto successo nel secondo degli ospiti per 36-19 (che alla fine varrà la vittoria) e il più mite 28-27 dell’ultimo quarto.

In fondo successo per Golden State 116-114 su Denver grazie ai 37 punti di Ellis (questa volta nulla possono i 29 punti di Anthony): la gara si decide al secondo e terzo quarto quando i padroni di casa si impongono 36-33 e 30-26. A nulla valgono il primo e quarto a vantaggio degli ospiti che chiudono, rispettivamente, 35-34 e 22-16.

Infine sorride anche Los Angeles Clippers 116-108 contro New York firmato Foye con 24 punti: determinante il secondo quarto che gli ospiti vincono 30-18. In precedenza un 28-29,e dopo un 30-31 e 28-30: 3 ko parziali che però non intaccano la vittoria finale.

About Gianmatteo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *