Inter, ecco quanto vale il rinnovo di Perisic: è record ma c’è un problema

La finale di coppa Italia è stata vinta dall’Inter grazie ad una doppietta di Perisic; il rinnovo dell’esterno, però, non è ancora arrivato.

All’Olimpico di Roma, l’Inter ha avuto la meglio sulla Juventus in una finale che ha sancito come le due squadre abbiano fatto un percorso completamente diverse; i nerazzurri sono al secondo trofeo stagionale mentre i bianconeri hanno chiuso senza un titolo. Protagonista assoluto del match Perisic, autore di una doppietta nel primo tempo supplementare. L’esterno croato non ha ancora rinnovato ma, nei prossimi giorni, potrebbero esserci delle clamorose novità.

Perisic
LaPresse

Contro la Juventus è stato, ancora una volta, tra i migliori in campo; Perisic, con la doppietta dell’Olimpico, è arrivato a quota nove gol stagionali (accompagnati da otto assist). Rendimento straordinario di un giocatore che ha dimostrato di poter essere assolutamente determinante nel sistema di gioco di Inzaghi.

Corso, capacità di essere decisivo anche in zona offensiva e un numero importante, come abbiamo detto, di gol e assist. Il problema è il contratto, in scadenza il prossimo trenta giugno e un rinnovo non ancora arrivato; dalle ultime indiscrezioni si parla di una cifra che renderebbe Perisic il più pagato della squadra (quindi intorno ai sette milioni) ma bisogna sottolineare come, appunto, si tratta di una indiscrezione che, ad oggi, non trova conferme.

Perisic, ecco il problema per il rinnovo: motivazione assurda

Il rinnovo di Perisic, dunque, è ancora in bilico; se da una parte il giocatore sta dimostrando di essere fondamentale per il sistema di gioco di Inzaghi, dall’altra sembra che la società possa avere dei piani diversi e lo testimonia l’arrivo, nel mercato di gennaio, di Gosens.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

L’esterno sembra perfetto per prendere il posto di Perisic: più giovane del croato, ugualmente abile in zona offensiva e perfetto nel 3-5-2, modulo che permette di esaltare le sue caratteristiche. Una volta terminata la stagione sarà il momento di sedersi al tavolo e capire cosa fare con l’eroe della coppa Italia. Perisic resterà all’Inter o cambiare squadra? Solo il mercato ci darà una risposta.