Rissa sfiorata: il gesto che ha mandato su tutte le furie i compagni

Non solo gol belli e giocate spettacolari; il calcio è ricordato anche situazioni spiacevoli come quando si sfiorò la rissa.

Nel calcio, almeno per la maggior parte delle volte, ci si ricorda di una partita a causa di un gol spettacolare o di una giocata capace di lasciare tutti a bocca aperta; in questa stagione sono stati tanti i momenti indimenticabili, dal tacco di Milinkovic a Salerno alla punizione di Pellegrini nel derby passando per l’incredibile corsa a tutto campo di Theo Hernandez. A volte, però, ci si ricorda di una partita anche per degli episodi molto spiacevoli. E’ il caso di tre anni fa quando, in uno dei match più sentiti del nostro campionato, venne sfiorata la rissa.

Rissa
LaPresse

Il derby della capitale è sempre stata una delle partite più calde di tutta la Serie A; due tifoserie molto passionali e una rivalità, praticamene infinita, tra la Roma e la Lazio. Quest’anno si sono divise i derby, uno a testa anche se il tre a zero dei giallorossi pesa di più a livello di punteggio.

Lo stesso risultato, ma a parti invertite, si verificò nel 2019 quando i ragazzi di Inzaghi annullarono completamente quelli di Di Francesco; una partita dominata dal primo all’ultimo minuto e passata alla storia anche per una situazione decisamente spiacevole.

Rissa sfiorata al derby: proviamo a ricostruire i fatti

In un finale di partita con la Lazio avanti tre a zero, saltarono i nervi ai giocatori della Roma. Prima l’espulsione di Kolarov e poi l’episodio che ha rischiato di rovinare la magia del derby. Durante un confronto tra i giocatori delle due squadre, le telecamere hanno pescato Florenzi.

La risata dell’allora terzino giallorosso non è mai andata giù ai tifosi; il popolo di fede romanista, infatti, non è stato in grado di perdonare un gesto simile. Sappiamo benissimo quanto sia importante il derby a Roma e se perderlo non è mai piacevole, uscire sconfitti vedendo un tuo giocatore ridere con l’avversario (in quel caso Lucas Leiva) fa ancora più male. Per fortuna in campo non si ebbero gravi conseguenze ma, da quel momento, la storia tra Florenzi e la Roma si è virtualmente interrotto.