Inter, un big ai saluti: volerà in Inghilterra

La notizia che ha scosso l’ambiente nerazzurro: l’Inter è pronta a dire addio ad uno dei suoi big. Chi sarà il sostituto?

Simone Inzaghi
LaPresse

Dopo una cavalcata estenuante, conclusasi al secondo posto in campionato e con la vittoria della Coppa Italia, l’Inter di Simone Inzaghi è pronta a ritrovarsi ad inizio luglio per il ritiro estivo.

La tragica pandemia che negli ultimi due anni ha scosso anche il mondo del calcio, ha costretto i calciatori a calendari compressi. Con il mondiale in Qatar al via il prossimo novembre, campionati e coppe nazionali di tutto il mondo verranno costretti agli straordinari.

In tal senso, è fondamentale una preparazione atletica impeccabile per il primo mese e mezzo, che già saprà delineare qualcosa in merito alla prossima lotta al titolo per la Serie A.

Tra queste c’è sicuramente l’Inter, ancora stordita dalla battaglia punto a punto col Milan, uscito vittorioso dalla corsa scudetto e capace di strappare il tricolore dalla maglia dei nerazzurri.

Non si è fatta attendere la risposta della Beneamata, che si è subito resa operativa sul mercato: Marotta Ausilio hanno praticamente chiuso LukakuBellanovaAsslaniOnana. A questi, probabilmente, si aggiungeranno DybalaBremer Milenkovic nelle prossime settimane, in modo da dare all’allenatore un organico completo durante il ritiro di luglio.

Inzaghi, come saluterà il suo big?

Chiaro che tanti ingressi prevedono, economicamente, delle uscite importanti. L’Inter non ha speso uno sproposito, né lo farà se dovesse portare a termine tutti i colpi che sono chiacchierati attorno all’ambiente nerazzurro.

Le finanze di Zhang dicono, però, che la sua dirigenza dovrà essere in grado di concluder il mercato con un attivo di 60 milioni di euro. Per questo, nelle scorse settimane, si è fatto il nome di Milan Skriniar: il roccioso centrale slovacco, ad un anno dalla scadenza del contratto, è entrato nelle mire del Paris Saint-Germain che sarebbe disposto a sborsare cifre considerevoli (60-70 milioni).

Il nome dell’ultim’ora, che non escluderebbe comunque la partenza di Skriniar, è quello di uno che ha iniziato la scorsa stagione come pupillo di mister Inzaghi e potrebbe ritrovarsi alla porta a breve. Stiamo parlando di Hakan Calhanoglu.

Il turco si è reso protagonista di alcune dichiarazione in merito alla scorsa stagione che non sono piaciute ai piani alti interisti. Specie quelle sul mister piacentino, suo grande estimatore ma accusato d’averlo sostituito anzitempo nel derby perso dall’Inter a febbraio per 1-2 col Milan.

Una dichiarazione subito corretta, che però rischia di avere ripercussioni pesanti: si vocifera di una possibile multa in arrivo per l’ex milanista, e non va esclusa l’ipotesi cessione. Calhanoglu, arrivato a parametro zero dall’altra sponda del Naviglio la scorsa estate, costituirebbe un introito di totale plusvalenza per l’Inter.

All’estero, in particolare, il calciatore è seguito con interesse dal Manchester United, in cerca di un sostituto di Pogba da qualche settimana.