Roma attenta, un top tratta con un club di Serie A

  La notizia rimbalzata in mattinata ha del clamoroso: la Roma rischia di perdere uno dei suoi top player che già pensa al suo futuro.

José Mourinho
LaPresse

Negli ultimi giorni ha preso sempre più piede un’ipotesi che nemmeno i tifosi più appassionati avrebbero potuto immaginare: Cristiano Ronaldo sarebbe stato offerto alla Roma dal suo agente.

Non ci sarebbe in realtà da meravigliarsi, visto che il procuratore del fuoriclasse portoghese è lo stesso dell’allenatore giallorosso, José Mourinho. Il tecnico di Sétubal è, ovviamente, un grandissimo estimatore di CR7 e lo ha già allenato al Real Madrid.

Tatticamente e tecnicamente, non sarebbe dunque un problema trovare una sistemazione a Ronaldo nell’undici giallorosso. Anche il costo del cartellino non avrebbe cifre folli, visti i 15 milioni di euro più bonus che il Manchester United ha sborsato lo scorso anno per acquistarlo dalla Juventus.

Il nodo principale resterebbe l’ingaggio del portoghese, superiore ai 20 milioni all’anno. Uno scoglio non indifferente, che qualora la Roma decidesse di oltrepassare, potrebbe avere un impatto negativo anche sullo spogliatoio e sulle richieste future dei calciatori giallorossi.

Cristiano porta gol, trofei e… malumori

A risentire di un eventuale arrivo del fuoriclasse di Madeira sarebbero, ovviamente, gli attaccanti della rosa giallorossa. Con Zaniolo sempre più lontano dalla Capitale, il portoghese potrebbe giocare più defilato, certo: gli ultimi suoi anni di carriera dicono, però, che si trovi molto più a suo agio vicino alla porta.

E in quella zona, la Roma, ha già Tammy Abraham. Il bomber inglese al primo anno in Italia ha dimostrato davvero tante qualità, contribuendo ad un buon cammino in Serie A e all’ottima annata europea dei suoi in Conference League, vinta ai danni del Feyenoord nella finale di Tirana.

Ecco: stando alla bomba di mercato delle ultimissime ore, l’inglese non avrebbe gradito le voci di interessamento della sua società a CR7 e si starebbe guardando attorno. La sua priorità sarebbe quella di restare in Italia, paese in cui si è subito ambientato e dove ha dimostrato di saper fare la differenza.

Ma anche un ritorno al Chelsea, squadra che lo ha cresciuto e da cui la Roma lo ha prelevato, non sarebbe da escludere: con l’imminente ritorno di Lukaku in Italia e il probabile coinvolgimento di Werner nella trattativa che i Blues stanno portando avanti con la Juventus per De Ligt, l’inglese rappresenterebbe un ottimo re-innesto dopo un anno di maturazione nel Belpaese.

In Italia, Napoli e soprattutto Milan stanno monitorando con interesse la situazione: il nuovo patron dei rossoneri, Cardinale, vorrebbe presentarsi ai nuovi tifosi con un colpo da novanta. E l’acquisto del bomber inglese potrebbe essere il passo giusto per cominciare la nuova avventura.