Davide Calabria ceduto ma resta in Serie A: ira dei tifosi rossoneri

La RedBird avrebbe ceduto Davide Calabria ad un club rivale della Serie A: i tifosi rossoneri non l’avrebbero presa affatto bene.

La nuova proprietà rossonera, la RedBird Capital Partners, secondo alcuni rumor si sarebbe presentata malissimo cominciando la sua avventura a capo del Milan con una cessione importantissima e pesantissima: davanti ad una cifra neanche così esagerata ed irrinunciabile il nuovo presidente rossonero Gerry Cardinale avrebbe ordinato ai dirigenti Massara e Maldini, entrambi in disaccordo con l’operazione e col contratto in scadenza a brevissimo, di cedere il neo capitano Davide Calabria ad un club rivale della Serie A. Neanche a dirlo, il tecnico rossonero Stefano Pioli e i tifosi del Milan sarebbero andati su tutte le furie.

Davide Calabria
LaPresse

Con Frederic Massara e Paolo Maldini ancora in scadenza di contratto e senza un futuro certo in rossonero, con un budget trasferimenti mai dichiarato e con l’imminente mossa di mercato in chiusura, almeno secondo i rumor, non si può dire che operare sul mercato in questa situazione sia facile per i dirigenti del Milan. Stando alle ultime di mercato pare che il presidente rossonero Gerry Cardinale abbia dato il via libera alla cessione del neo capitano Davide Calabria, cosa che non sarebbe piaciuta a nessuno.

Anche se col contratto in scadenza e nonostante pare fossero totalmente in disaccordo, sia Massara che Maldini non avrebbero potuto esimersi dal fare il loro lavoro e procedere quindi con l’accettare l’offerta pervenutagli dalla Juventus. Ne i due dirigenti, ne il tecnico Stefano Pioli e neanche i tifosi avrebbero preso bene questa notizia per quattro motivi: l’offerta non sarebbe così vantaggiosa, perdere Calabria indebolirebbe notevolmente la squadra, perdere il neo capitano destabilizzerebbe l’ambiente e si andrebbe a rinforzare una diretta concorrente per i piani alti della classifica.

La Juventus avrebbe presentato un’offerta al Milan da ventidue milioni di euro più altri tre milioni in bonus legati alle presenze del ragazzo in bianconero: Cardinale avrebbe ritenuto l’offerta soddisfacente, stando ai rumor recenti, e seppur controvoglia la dirigenza avrebbe dato l’ok alla chiusura della trattativa.

I rumor raccontano di un Davide Calabria che alla Juventus andrà a guadagnare un ricco contratto da quattro milioni e trecentomila euro netti a stagione per una lunghezza quadriennale, mentre i rossoneri andranno a sostituire Calabria con giocatori già in rosa: il riscatto di Alessandro Florenzi e il giovanissimo Pierre Kalulu prenderanno possesso della fascia destra (qualora questi rumor verranno confermati).

I tifosi avrebbero iniziato a manifestare tutto il loro dissenso e la loro arrabbiatura sui social network, soprattutto su Twitter e Facebook, con parole forti e talvolta ingiuriose verso l’operato della nuova proprietà del Milan. Neanche i dirigenti addetti al mercato Massara e Maldini sarebbero d’accordo con le mosse del nuovo Milan ed infatti i rapporti tra la società e i due direttori sarebbero così incrinati ormai che alcuna offerta di rinnovo contrattuale verrebbe ora più presa in considerazione, terminando definitivamente i rapporti lavorativi tra le parti.

Al momento resterebbe in sella almeno Stefano Pioli, il tecnico, che però sarebbe anch’esso rimasto atterrito dalla mossa di mercato operata dai vertici di RedBird dopo aver già lasciato andare a parametro zero Alessio Romagnoli e Zlatan Ibrahimovic.

Davide Calabria alla Juventus: lo scenario attuale

Onestamente non ci risulta alcuna trattativa che permetta a Davide Calabria di lasciare nel breve termine il Milan per andare a vestire i bianconero della Vecchia Signora: Max Allegri dovrà cercare altrove, pertanto ci sentiamo di tranquillizzare i tifosi milanisti almeno circa questa operazione e smentiamo categoricamente la validità di questi rumor.

Nel calciomercato può cambiare tutto dal giorno alla notte, vero, ma al momento non risultano ne accordi ne trattative e non se ne vedono all’orizzonte: al novantanove percento Davide Calabria dopo aver vinto lo Scudetto e guadagnato con sudore e sacrificio la fascia di capitano resterà a lungo in rossonero per guidare la retroguardia del Milan.