Leclerc, magia pazzesca in pista: “ll mio più grande capolavoro” (Video)

Charles Leclerc è uno dei più grandi piloti della sua generazione, per questo motivo tutti sono davvero pazzi di lui ogni volta che sorpassa.

Dopo anni davvero molto complicati per la Ferrari finalmente in questa stagione si è potuto tornare a sperare in qualcosa di grande, con il titolo mondiale che è davvero molto complicato da poter raggiungere, ma con Charles Leclerc tutto davvero può essere realizzato, con il monegasco che già in passato, quando aveva una Rossa decisamente non all’altezza del proprio grande talento, era stato in grado di realizzare uno dei più grandi sorpassi che si siano mai visti negli ultimi anni in F1.

Charles Leclerc Ferrari (LaPresse)
LaPresse

Quando si parla di grandissimo e puro talento a guidare un’automobile non si può far altro che pensare immediatamente a Charles Leclerc, un campione assoluto che è stato in grado a tutti gli effetti di poter ridare speranza al mondo della Ferrari e a tutti coloro che amano la F1.

La sua classe davvero è sempre andata oltre alla vettura che aveva disposizione, tanto da potersi mettere in mostra anche all’inizio della sua avventura nel grande automobilismo, quando guidava solamente un’Alfa Romeo di basso livello, prima di spiccare il volo proprio con la Ferrari.

Nel 2020 la Rossa ha vissuto la sua stagione peggiore di sempre, paragonabile solamente al disastro del 1980, ma nonostante questo nella gara d’esordio in Austria, Leclerc è stato in grado di realizzare un sorpasso a dir poco sensazionale ai danni della Racing Point di Perez, facendo una staccata davvero impossibile e portando la vettura a completare la curva che sembrava davvero impossibile.

Leclerc fa sognare la Ferrari: si può vincere il Mondiale?

Indubbiamente da allora la situazione è molto cambiata, nonostante Leclerc sia stato in grado in tanti di realizzare delle imprese sensazionali, come per esempio le due impossibili Pole position nel 2021 a Montecarlo e a Baku, considerando come la Ferrari fosse distante anni luce da Mercedes e Red Bull.

Quest’anno invece è una situazione decisamente diversa, con la Rossa che ha dimostrato in tantissime occasioni di poter essere all’altezza della Scuderia austriaca e di avere ben superato quella tedesca, peccato che in troppo occasioni il motore è stato deludente.

 

Ora inizio un mese davvero fondamentale, con luglio che farà capire a tutti gli effetti se la Scuderia di Maranello ha intenzione di poter tornare finalmente a lottare per i grandi traguardi che le competono, considerando infatti come addirittura sia dal 2007 che non arriva il titolo e con Leclerc che ha voglia di pareggiare i conti con Max verstappen.