Basket Nba, i Lakers mettono le mani sull’erede di LeBron: sarà addio?

I Los Angeles hanno individuato il dopo-LeBron James: i tifosi sono rimasti scioccati dalla scelta dei Lakers.

A tre mesi dalla ripresa dell’Nba, negli Stati Uniti non si parla d’altro che di mercato. Dalle più ovvie notizie a quelle più clamorose, con cambi di canotta inattesi ed altri annunciati già nel corso della scorsa stagione.

LeBron James
LaPresse

A far scalpore, negli ultimi giorni, è una notizia rimbalzata su Twitter che avrebbe del clamoroso: i Los Angeles Lakers avrebbero individuato l’erede di LeBron James. La fuga di informazioni ha fatto tremare i tifosi, con la possibilità che King James si allontani dai suoi Lakers durante questa sessione di mercato.

Lakers, niente paura: ad interessare Bronny James, figlio di LeBron

In realtà, gli accertamenti sulla fonte della notizia hanno rivelato che sarebbe in corso un interessamento dei Lakers per Bronny James, figlio di LeBron che il prossimo ottobre compirà 18 anni.

In campo, James Jr. veste la 0 e, come il padre, i suoi primi passi li sta muovendo come playmaker e guardia. Nel 2018, il giovane Bronny la Old Trail School (presso cui ha frequentato la scuola media) alla vittoria del torneo della Independent School League.

Il primo, grande segno che lo ha gettato sotto i riflettori, visto un cognome che già pesa sulle sue spalle. Ma Bronny non sembra esserne spaventato, anzi: gli esordi nelle scuole superiori sono stati più che promettenti, con la Sierra Canyon School seguita dall’ESPN James da reclutatori a 5 stelle.

La rottura del menisco nel 2020 ne ha rallentato l’esplosione, ma Bronny ha ancora molto tempo per rifarsi. Prima che i Lakers possano mettere le mani sul figlio di LeBron, infatti, dovranno passare almeno un altro paio d’anni: il ragazzo sarà pronto per il draft solo dall’estate del 2024.

LeBron, a riguardo, si è già espresso rassicurando i fan. Il suo sogno è quello di giocare col figlio, considerato un grandissimo prospetto che in campo ha fatto vedere d’essere molto equilibrato oltre ad avere un tiro preciso e regolare e ottime doti di passatore.

L’obiettivo di LeBron è quello di poter giocare con Bronny proprio per i Los Angeles Lakers. Ora, a 37 anni, il King non pensa affatto al ritiro: con l’approdo del figlio in Nba alle porte, la sua voglia di basket è aumentata se possibile.

I fan si augurano di poter ricordare un ricambio generazionale leggendario, salvo gravi infortuni di LeBron: un sogno che potrebbe trasformarsi presto in realtà.