Theo Hernandez vicino all’addio: resta in Serie A, tifosi rossoneri sconvolti

Il terzino sinistro Theo Hernandez sarebbe prossimo a lasciare il Milan: la pessima notizia per i tifosi è che dovrebbe rimanere in Serie A.

Risveglio complicato quello dei tifosi rossoneri che hanno appreso da recenti rumor di mercato che il loro fenomenale terzino sinistro, nonché stella del Milan, Theo Hernandez avrebbe accettato le avance di un forte club di Serie A tradendo di fatto il Milan ed i suoi tifosi. Secondo questi rumor è stata una trattativa lampo con la Juventus che si è andata a prendere di forza il terzino francese di origini spagnole, consegnando al Milan un’offerta irrinunciabile ed al ragazzo un ricco contratto da top player.

Theo Hernandez
LaPresse

Se dovessimo dar retta a tutte le boiate che si scrivono e raccontano sul mercato non ne usciremmo vivi, ma i rumor spesso sono falsi com’è vero che altrettante volte sono reali anticipazioni di mercato: e proprio uno degli ultimi rumor stamattina ha gettato nello sconforto i tifosi del Milan che avrebbero volentieri fatto a meno di un risveglio così tanto amaro.

Alcune voci provenienti dalla Francia avrebbero dato per fatto l’addio del fenomenale terzino francese di origini spagnole Theo Hernandez ai rossoneri: la voce ha chiaramente destabilizzato l’ambiente e la notizia peggiore deve ancora arrivare.. non solo la società rossonera si andrebbe ad indebolire cedendo un campione del genere com’è Theo Hernandez, ma andrebbe a rinforzare una diretta concorrente.

Sì perché secondo i rumor la società che avrebbe accolto Theo Hernandez tra le proprie fila sarebbe niente popò di meno che la Juventus: la Vecchia Signora con un blitz fatto a Milano nei giorni scorsi, nelle figure degli alti dirigenti addetti al mercato di Pavel Nedved e Federico Cherubini, avrebbe strappato l’ok al Milan e il sì al giocatore sottoponendo ad entrambi due offerte decisamente irrinunciabili.

La Juventus sembrerebbe aver offerto la modica cifra di quarantacinque milioni di euro cash per il terzino a cui avrebbe aggiunto il cartellino del brasiliano Alex Sandro, liberandosi così di un giocatore deludente ed un ingaggio pesante, mentre al terzino avrebbe fatto recapitare un contratto ricco e lungo: per Theo Hernandez sembrerebbe pronto un quinquennale a sette milioni di euro netti l’anno al quale si andrebbe a sommare anche la promessa di diventare immediatamente vice capitano del club e bandiera a lungo termine.

Max Allegri, come chiunque altro nel mondo, stima moltissimo Theo Hernandez e qualora questi rumor venissero confermati ecco che la dirigenza juventina avrebbe battuto un colpo fortissimo non solo perché si sarebbe assicurata un giocatore di primissimo livello tecnico ma anche perché avrebbe soddisfatto le richieste del proprio tecnico andando a sanare un ruolo con evidenti lacune.

I tifosi del Milan appena hanno appreso la notizia portata sul web sotto forma di rumor di mercato hanno chiaramente manifestato il loro dissenso e la loro rabbia sui social network a colpi di post e tweet. Uno come Theo Hernandez non lo sostituisci facilmente d’altronde e potrebbe non bastarti nemmeno reinvestire la cifra guadagnata dalla sua cessione per prenderne uno forte tanto quanto il francese, in più la società campione d’Italia che si abbassa a cedere il proprio top player ad una rivale è una macchiatura d’immagine forte.

Theo Hernandez alla Juventus: i possibili scenari

Cominciamo col dire che non c’è nulla di vero nella trattativa raccontata da questi rumor, ma sui nomi in ballo ci sentiamo di scommettere una fiche per la prossima stagione.

Spieghiamoci meglio: Theo Hernandez non sta assolutamente lasciando il Milan ed il rinnovo di contratto firmato qualche mese fa è la pietra tombale su questi sciocchi e fasulli rumor, ma è anche vero che la Juventus stima molto il terzino sinistro e in quel ruolo dovranno colmare il gap se non quest’anno l’anno prossimo.

Perciò non è escluso che la Juventus ci provi seriamente per Theo Hernandez, ma i discorsi sono tutti rimandati all’anno prossimo per il momento.