Pavel Nedved rivoluziona la Juventus: via una storica bandiera, tifosi in rivolta

Pavel Nedved vara la rivoluzione in casa Juventus: in molti saluteranno, il primo a lasciare è una storica bandiera. Il tifo è in rivolta.

Dopo due anni a rincorrere le avversarie stazionando al quarto posto, un’aberrazione per la storia della Vecchia Signora, il presidente bianconero Andrea Agnelli avrebbe dato mandato al super dirigente Pavel Nedved in collaborazione con Federico Cherubini di varare la rivoluzione in casa Juventus: molti volti noti e grandi saluteranno in favore di nuove leve e tra le teste che cadranno si starebbe facendo il nome anche di Leonardo Bonucci, storica bandiera del club bianconero. Inutile dire che appresa la notizia tramite alcuni rumor di mercato provenienti dalla terra iberica i tifosi sarebbero andati su tutte le furie minacciando una rivolta contro i vertici del club.

Pavel Nedved
LaPresse

Basta così, la Vecchia Signora non può permettersi un terzo anno nel Purgatorio del quarto posto e questo lo sanno bene i dirigenti della Juventus, il presidente Andrea Agnelli ed il proprietario John Elkann.

Quando sei la Juventus hai l’obbligo di lottare ogni anno e spesso devi anche vincere, figurarsi quanto non è accettabile siglare due quarti posti consecutivi scavalcati da club come Atalanta o Napoli che hanno tetti salariali infinitamente più bassi di quello del club bianconero.

Perciò basta così: via le scommesse ed i giovani a farsi le ossa, ossia i vari Kaio Jorge, Cambiaso, Pellegrini, via anche i discontinui come Dybala, Morata e Bernardeschi, via quelli su cui si potrà largamente monetizzare come Alex Sandro e de Ligt anche se per questi ultimi due ci vorrà tempo e pazienza prima di vederli abbandonare la Continassa e Torino.

Sono già arrivati Paul Pogba e Angel Di Maria, formidabili giocatori di assoluto talento pronti a dare una positivissima sterzata alla Juventus riproiettandola ai vertici della classifica, forse arriverà Nicolò Zaniolo qualora il club bianconero raggiungerà i quaranta più bonus o direttamente cinquanta milioni richiesti dalla Roma e si sta tentando lo sgambetto all’Inter per il fortissimo difensore Bremer.

Tutti bei colpi, tante belle intuizioni e molte grandi intenzioni, Andrea Agnelli è soddisfatto perché così si fa di nuovo una grande Juventus eppure c’è qualcosa che starebbe per andare di traverso ai tifosi, qualcosa che questa mattina si è affacciato al web sotto forma di antipatico rumor di mercato (proveniente dalla Spagna) e che qualora fosse confermato darebbe un colpo alla gioia attuale dei tifosi bianconeri.

Stando ai rumor la rivoluzione continuerà serrata in difesa per la Juventus e porterà il club non solo a vendere de Ligt dopo aver già salutato Giorgio Chiellini, ma a breve potrebbe salutare anche Leonardo Bonucci: secondo questi rumor Leo sarebbe vicino all’Atletico Madrid per una cifra vicina ai ventisette milioni di euro, cosa che non starebbe soddisfacendo i frequentatori del web bianconero e cosa che porterebbe la Juventus a dover rifare per intero il pacchetto difensivo.

Ma Pavel Nedved sembrerebbe inarrestabile: ha ricevuto mandato di potenziare il club e rivoluzionarlo, così insieme a Federico Cherubini avrebbero preso la palla al balzo accettando una buona offerta economicamente parlando per un giocatore di trentacinque anni ed in calo di prestazioni.

Dovesse risultare vera questa voce di mercato il tifoso juventino andrebbe in rivolta: Bonucci è un capitano ed una bandiera del club, oltre che un buonissimo giocatore anche alla sua età, e questa dejuventinizzazione piacerebbe proprio poco ai tifosi. Sul web i tifosi bianconeri hanno già iniziato a esprimere il loro dissenso mentre una piccola fetta del tifo ricorda loro che sono solo rumor e bisogna viverli con calma e scetticismo.

Leonardo Bonucci saluta Torino: andrà via? La risposta

No, Leonardo Bonucci non andrà via in questa stagione perciò tifosi juventini calmatevi e tirate un sospiro di sollievo: questi rumor sono fantasiosi e assolutamente falsi, almeno così ci risulta.

Indubbiamente Bonucci è un indiziato a lasciare Torino visto l’età ed il suo calo di rendimento, ma la cosa potrebbe prendere piede nella prossima sessione estiva di mercato e non in questa dove siamo certi Leo rimarrà a proteggere la retroguardia bianconera.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

In un momento molto delicato per la Juventus né Nedved né tantomeno Allegri si priverebbero mai di una bandiera e di un calciatore esperto com’è Bonucci, perciò figurarsi se Agnelli stia spingendo per venderlo. Inoltre va detto che è impensabile che l’Atletico Madrid sborsi quasi trenta milioni di euro per un trentacinquenne in calo d rendimento.