Milan shock, Pioli pronto alle dimissioni: cosa è successo? C’entra una cessione

Maledetto il mercato per mille allenatori, non sempre d’accordo con le politiche societarie e per questo dimissionari: Pioli lascia il Milan.

Sembrerebbero essere ore di fuoco in quel di Milanello quelle che stanno accompagnando questa giornata: secondo alcuni rumor Stefano Pioli sarebbe clamorosamente in procinto di dimettersi dal ruolo di responsabile tecnico del Milan, cosa che avrebbe gettato nello sconforto tutto l’ambiente rossonero. La cessione di un big in difesa sembra esser la causa di questa rottura tra allenatore e club.

dimissioni Pioli
LaPresse

Il calciomercato è da sempre una giungla intricata di problemi, sotterfugi, compromessi, fregature, affari, soluzioni e toppe, ma non sempre è un periodo felice per tutti: durante le sessioni di mercato si divertono i giornali a sparare nomi riportando news o ipotizzandone l’acquisto da parte di società in cerca di rinforzi, si divertono i ragazzini che seguono quei nomi e li commentano con gli amichetti mentre sognano ad occhi aperti, si divertono forse anche i direttori sportivi che comunque sono sotto i riflettori per quei mesi ed hanno il futuro del club nel pugno della propria mano.

Sapete chi non si diverte sicuramente durante il calciomercato? Gli allenatori. I poveri tecnici ogni volta passano mesi e mesi col terrore che gli venga disfatta la squadra a colpi di risistemazioni di bilanci, mentre le altre formazioni sembrano sempre rinforzarsi più della tua tu percepisci che intorno a te la società non ti ascolta e forse non fa abbastanza.. e c’entra poco il “dipende chi alleni”, a Guardiola hanno appena venduto Zinchenko e Sterling.

Uno di questi tecnici a cui il mercato già non stava piacendo granché prima è Stefano Pioli, ed ora secondo alcuni rumor sarebbe arrivato al punto di rottura che lo avrebbe portato a rassegnare le dimissioni. Motivo? Il mercato non decollava, a fine Luglio non si è fatto praticamente nulla, l’unico obiettivo De Ketelaere è stato trattato due mesi e si è ancora punto e a capo con quella trattativa ed una cessione di un top player avrebbe quindi fatto traboccare il vaso con la goccia più amare che potesse esserci.

Perciò secondo rumor provenienti dall’Inghilterra il tecnico campione d’Italia sarebbe prossimo ad ufficializzare le dimissioni imminenti dal club, al suo posto si dice possa subentrare Mauricio Pochettino ma qui siamo nel mero campo delle ipotesi. A convincere Stefano Pioli a rassegnare le dimissioni ci sarebbe stata una mossa di mercato mal digerita: Ricky Massara e Paolo Maldini, senza aver consultato il tecnico rossonero, avrebbero presentato al Presidente del Milan un’offerta da ottantadue milioni di euro recapitatagli direttamente dal Manchester City per Theo Hernandez, e la presidenza avrebbe immediatamente dato l’ok a procedere con l’ultimare i dettagli per concludere la trattativa il primo possibile essendo una cifra totalmente fuori budget.

Stefano Pioli proprio non l’avrebbe digerita una roba simile, troppo per uno onesto e buono come lui, uno schietto che ha sempre parlato in faccia, perché vanno bene le questioni legate al bilancio ma così sarebbe proprio troppo. Theo Hernandez non si sostituisce facilmente, è uno dei terzini più forti del mondo ed ha numeri spaventosi, perciò un’ipotetica sua cessione manderebbe i tifosi in rivolta e già le dimissioni di Pioli, lette sul web quest’oggi per via di questi rumor, hanno già gettato nello sconforto tutto il popolo rossonero.

Stefano Pioli, dimissioni imminenti? Tutta la verità ad oggi

Che qualcosa non vada nel Milan è lampante: sia Paolo Maldini che Ricky Massara hanno firmato le proprie estensioni dei rispettivi contratti solamente a fine giugno, quando per poche ore non si sono ritrovati senza lavoro e disoccupati dal Milan che hanno reso campione d’Italia, il mercato in entrata è fermo e per chiudere una trattativa col Brugge ci si stanno impiegando mesi e mesi di lavoro, in più le voci di queste cessioni che seguono gli addii a parametro zero di Franck Kessie ed Alessio Romagnoli e le ipotetiche dimissioni di Pioli sicuramente non fanno bene all’ambiente.

Tranquillizziamo immediatamente i tifosi del Milan: è vero che le cose non stanno girando bene sul mercato, è vero che Stefano Pioli non se la ride tranquillo e beato, anzi, pensiamo possa essere effettivamente deluso dall’impatto zero che la nuova proprietà ha avuto sul mercato rossonero ed è sicuramente vero che le altre si sono rinforzate ed hanno avvicinato quindi il Milan in classifica… ma Stefano Pioli non si sta per dimettere, questo deve esser chiaro a tutti, e non ci risulta alcuna imminente cessione di Theo Hernandez che comprometta i rapporti lavorativi.

Bolliamo pertanto come non credibili questi rumor, però che il City un terzino sinistro di qualità lo stia cercando è sicuramente vero, anche se al momento non c’è nulla con Theo e pertanto Pioli può dormire sonni tranquilli.