Ducati, trovato il suo nuovo centauro: forte e giovane, firmerà col team ufficiale

Sembra fatta, la Ducati ha trovato il suo nuovo centauro: è questione di ore prima che venga ufficializzato il nuovo giovane e forte pilota.

Dalla Germania ne sono ormai sicuri, e anche dall’Italia se ne parlava da un po’: il team ufficiale di Ducati avrebbe terminato la ricerca per il sostituto di Jack Miller, lui volato in KTM, e sarebbe pronta a ufficializzare il nuovo pilota che salirà in sella alla Desmosedici. È un pilota di talento e molto giovane quello che affiancherà Bagnaia in Ducati, c’è grande attesa.

Bastianini
LaPresse

Finalmente ci siamo, poche ore e Ducati scioglierà le riserve sul futuro della sella che affiancherà Francesco Bagnaia nel 2023: la separazione dal bravo Jack Miller è stata dolorosa, ma niente paura, in Ducati sono certi di aver sostituito più che bene l’australiano con un altro pilota di talento e anche più giovane.

Parliamo di Enea Bastianini, riminese classe ’97, già membro del team Ducati ma del satellite Gresini Racing, fortissimo e pronto al grande salto. Su Bastianini tutti hanno grandi aspettative, questo perché il ragazzo nonostante corra per un team satellite è riuscito a salire tre volte a podio e a vincere tre gare quest’anno, pareggiando lo score di Bagnaia che però corre col team ufficiale.

Per Bastianini si rumoreggia di un contratto inizialmente biennale, per vedere come vanno le cose, con ingaggio chiaramente fortemente ritoccato al rialzo. Enea Bastianini prenderà il posto del fidato Jack Miller, amico e mentore di Pecco Bagnaia che infatti si è detto molto deluso dal suo addio a Ducati (e si rumoreggia sia anche poco felice della nuova scelta), nonché buon pilota l’australiano che alla fine in Ducati ha sempre portato la sua moto nei piani alti.

La MotoGP questo weekend tornerà a correre dopo il mese di pausa estiva, a Silverstone, e pertanto ci si aspettano parole ufficiali circa l’avvicendamento in Ducati direttamente dalla bocca dei protagonisti.

Enea Bastianini: non uno sprovveduto, bensì la miglior scelta

Non parliamo di uno sprovveduto, Enea Bastianini come diciamo in Italia “è qualcuno”, e lo è davvero. Due anni fa si è laureato campione del mondo in Moto2 su Kalex, l’anno scorso ha avuto un timido anno di esordio (e di rodaggio) in MotoGP conquistando l’undicesima posizione della classifica ma portando a casa due podi e mostrando evidenti miglioramenti nelle ultime tappe.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Quest’anno Bastianini sta volando, nonostante gli ultimi quattro Gran Prix andati male (due ritiri, decimo e undicesimo) è comunque lì in classifica, quinto con centocinque punti, uno in meno di Pecco Bagnaia che è l’alfiere numero uno di Ducati (team ufficiale) e del quale ne ha pareggiato i risultati quest’anno avendo entrambi vinto tre GP e ottenuto tre podi fin qui.