Il giovane pilota di Haas si candida: “Sono pronto per la Ferrari” Tutti ridono

Il giovane talento in forza alla Haas esce allo scoperto e si candida per Ferrari: su a Maranello pare interessare, ma al posto di chi verrà?

Spavaldo, talentuoso e serio, il giovane talento in forza Haas esce allo scoperto e si candida per un posto in Ferrari, dicendosi pronto e già in familiarità con la monoposto F1-75. Nel quartier generale di Maranello seguono da tempo il ragazzo, tutelandolo e rimanendo sempre vigili su di lui: Ferrari è interessata ma per tesserarlo serve l’addio di un pilota, dunque cosa accadrà?

Mick Schumacher
LaPresse

Per correre in Formula Uno serve chiaramente tanto talento di guida, una dose importante di coraggio, molta spavalderia, indiscutibile serietà, quel po’ di sana incoscienza e voglia di arrivare, fame che più non si può, perché in una piscina di squali vince sempre il più affamato ed il più aggressivo, mai il più tenero e coccoloso.

Mick Schumacher pare avere tutte queste caratteristiche, oltre che un cognome importante ed un posto nella Ferrari Driver Accademy da diversi anni. Da Maranello lo seguono, ne curano gli interessi, lo tutelano e ne seguono gli sviluppi con la speranza di portarlo un giorno tra gli abitacoli rossi delle proprie monoposto. Ma in Ferrari ora non c’è posto per lui, perciò come agire per non perderlo?

Facciamo chiarezza: il ragazzo è uscito allo scoperto candidandosi, dicendosi “pronto per Ferrari, le nostre macchine non sono uguali ma sono simili. Sono cresciuto con la Ferrari!“, ma al momento Carlos Sainz e Charles LeClerc sono intoccabili, perciò come procedere? Maranello sembra avere un piano per lui, tra il biennale ed il triennale, una sorta di stage prima di approdare come titolare in Ferrari.

Al momento comunque Mick Schumacher, in forza alla Haas di Gunther Steiner che ha detto di poter prendere decisioni col ragazzo senza dover per forza informare Ferrari (suvvia, non ci crede nessuno Top Gunth), è terzo pilota di Ferrari alternandosi con Giovinazzi nel ruolo.

Mick Schumacher in Ferrari? il serpentone per arrivare a Maranello

Un po’ come in Dragon Ball Z il giovane Mick Schumacher dovrà percorrere il serpentone che conduce dalla segreteria degli Inferi al pianeta di Re Kaioh del Nord, una sorta di percorso di crescita, fatica e maturazione prima di poter approdare in Ferrari.

Maranello per lui ha tracciato una rotta: ok i due anni in Haas, poi una sorta di apprendistato biennale o triennale in Alfa Romeo ed infine il definitivo passaggio in Ferrari una volta giunto a piena maturazione.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Un compromesso accettabile per Mick Schumacher, sempre che non si faccia venire l’ansia o non inizi a sentire la pressione, cosa che potrebbe spingerlo lontano dal mondo Ferrari portandolo ad accettare in fretta e furia una destinazione già troppo avanti per le sue attuali qualità, col concreto rischio di bruciarsi.