Inter, Inzaghi ai saluti: ecco chi lo sostituirà

Un fulmine a ciel sereno per l’ambiente Inter dopo un inizio incerto: Inzaghi è prossimo all’esonero col sostituto già individuato.

Piove sul bagnato in casa Inter. I nerazzurri non sono affatto partiti bene in Serie A, dove hanno raccolto solo 9 punti nelle prime 5 giornate. Un magro bottino se si pensa anche alle sonore sconfitte contro Lazio prima e Milan poi. Ma le cattive notizie non sembrano essere finite, perché a pagare dazio potrebbe essere Simone Inzaghi.

Simone Inzaghi
LaPresse

Il tecnico piacentino, che rispetto allo scorso anno ha una squadra tutto sommato rafforzata, non è partito col piede giusto e questo potrebbe essergli risultato fatale. Vero che ha perso Perisic, andato a parametro zero da Conte, in Inghilterra: il rebus sulla fascia sinistra dell’Inter è ancora indecifrabile e ad oggi uno dei nervi scoperti della squadra.

Ma allo stesso tempo è anche vero che sono arrivati Lukaku (ancora infortunato), MkhitaryanAsllaniBellanovaAcerbiOnana. Una batteria di acquisti importante, che si è aggiunta ad una squadra capace, nelle scorse due stagioni, di vincere tutto ciò che poteva in Italia.

Pesano, in questo discorso, anche i leader non pervenuti dell’Inter: calciatori come Handanovicde VrijBarella, ancora profondamente spaesati nononostante il campionato viaggi spedito già verso la sesta giornata. Altri appannati, che comunque da soli non possono certamente tirare avanti come Lautaro Skriniar.

Inter, Inzaghi vacilla: contatto con Zidane?

La clamorosa indiscrezione degli ultimissimi minuti vedrebbe Simone Inzaghi esonerato, con il sostituto che sarebbe già stato contattato e sarebbe un nome da stropicciarsi gli occhi. Chi? Niente di meno che Zinedine Zidane.

L’ex allenatore del Real Madrid, che ha lasciato i Blancos nell’estate del 2021 dopo la sua seconda esperienza per l’Ancelotti-bis è ancora senza panchina. Dopo l’esonero di Solskjaer dal Manchester United si era vociferato che potesse essere proprio il francese il nuovo allenatore dei Red Devils, ma la dirigenza inglese ha poi scelto di virare su Ten Hag.

L’arrivo di Zidane in Italia, in particolar modo all’Inter, avrebbe davvero del clamoroso: da calciatore, infatti, Zizou ha legato il suo nome in Serie A alla Juventus, per la quale ha giocato a cavallo degli anni ’90 e Duemila.

Oltretutto, lo stipendio del francese sarebbe davvero molto difficile da sostenere per l’Inter (il suo ultimo contratto col Real Madrid prevedeva un ingaggio da 12 milioni di euro netti l’anno), ma in tal senso sembrerebbe che il patron Zhang abbia un asso nella manica da giocarsi: lo sponsor tecnico Nike.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Il colosso, infatti, dopo le problematiche sorte col main sponsor Digitalbits, vorrebbe spingere il club milanese più in alto nelle vendite anche per disfarsi delle tante maglie già stampate ed ampliare i rapporti, ormai ultraventennali, con l’Inter.