Lazio, può arrivare una maxi squalifica: Lotito su tutte le furie

La Lazio è inciampata nella prima sconfitta stagionale: 1-2 in casa contro il Napoli e, oltre al danno, può arrivare la beffa.

La Lazio di Maurizio Sarri ha subito il primo ko stagionale. Nell’ultimo turno di Serie A, infatti, i biancocelesti si sono dovuti arrendere alla rimonta del Napoli di Luciano Spalletti, che proprio col tecnico nelle Capitale ha sfiorato uno Scudetto anni fa. Il calcio, però, non perdona, e ora c’è il rischio di una squalifica per la squadra di Lotito.

Claudio Lotito
LaPresse

Al centro della lente di ingrandimento non ci sono episodi di scorrettezza in campo. La partita è stata certamente dura, spettacolare ma molto agonistica, come chiede il registro di uno scontro tra due big come Lazio Napoli.

Nel post gara, però, qualcosa è accaduto e adesso la Lazio rischierebbe una squalifica davvero pesante, sia per le ripercussione che avrebbe in campo, sia per le dinamiche che la porterebbero ad attuarsi: andiamo a vedere cos’è accaduto.

Lazio, Sarri al veleno contro gli arbitri: provvedimento della Lega?

Il protagonista e possibile soggetto di squalifica è proprio Maurizio Sarri. Per la Lazio sarebbe una perdita enorme, in un momento in cui servirebbe compattare l’ambiente, scosso dalla prima sconfitta stagionale.

Il tecnico toscano, dopo la partita col Napoli, si è presentato in conferenza stampa senza mandarle a dire. Il suo è stato un duro sfogo, un appello ironico inveito contro la classe arbitrale. “O gli arbitri sono scarsi o sono prevenuti contro di noi”, le parole più significative dell’allenatore della Lazio.

Rocchi deve fare qualcosa”, ha poi proseguito Sarri, “Già contro il Bologna ci avevano accusato di non esserci comportati bene, e quindi mi viene da pensare che ci sia del marcio nei nostri confronti”. Il tecnico ha poi concluso appoggiando le dichiarazioni del suo collega alla guida dell’AtalantaGasperini: “Sono d’accordo con Gasp, in Inghilterra usano poco il Var e starebbero pensando di abolirlo. Spero accada, perché usarlo in questo modo non ha senso”.

La furia dell’allenatore della Lazio sarebbe rivolta ad un episodio particolare, che nei programmi e quotidiani sportivi è ancora oggetto di moviola: la sbracciata di Mario Rui ai danni di Lazzari, nell’area di rigore partenopea.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Un rigore, dubbio, che però non ha avuto bisogno di on field review e che ha mandato in escandescenza i calciatori, la pancina e i tifosi della Lazio. E infatti, Sarri come suo solito non ha avuto peli sulla lingua nel post partita. Ma ora rischia la squalifica?