Figuraccia Ferrari: tutti sotto accusa, ennesimo errore gravissimo

Inaccettabile, ennesimo grave errore commesso al box Ferrari che compromette ancora una volta la gara dei piloti: è tempo che qualcuno paghi.

Così proprio non va, perché una volta sbagliare capita a tutti, due possono succedere, tre ti è andata proprio male ma quattro e anche più sono incompetenza, ed al livello Formula Uno è inaccettabile. La Ferrari a Zandvoort, nel Gran Premio d’Olanda, chiama al box il suo asso e ne compromette la gara compiendo ancora una volta un capolavoro obbrobrioso: il fatto è inaccettabile ed i tifosi ora vogliono cambi al vertice.

Ferrari
LaPresse

Uno spettacolo indegno, l’ennesima brutta figura di una stagione costellata da indecenti capolavori commessi dal box Ferrari che ogni domenica trova il modo di farsi ridere dietro da opinionisti, telecronisti, rivali e tifosi.

Una scuderia allo sbando, un team in mano ad incompetenti e inaffidabili presunti professionisti esperti, ma che di fatto floppano ogni domenica commettendo errori sempre più gravi e grossolani.

Così non va, la stagione è andata alle ortiche per una serie di fatti gravissimi che al livello Formula Uno non puoi permetterti proprio, soprattutto se da Maranello i motoristi ti hanno consegnato una Power Unit ed una F1-75 spettacolari.

Bastasse la macchina a far vincere i mondiali allora saremmo a cavallo, perché non solo la F1-75 era un grande bolide pronto a vincere ma anche perché vengono cavalcate da due eccezionali fantini come Sainz e LeClerc, ma se ogni domenica poi si sbaglia la strategia o si commettono errori grossolani come quello di Zandvoort allora non si andrà mai da nessuna parte.

In Olanda è partita la fiera dell’orrore: il box richiama Carlos Sainz all’ultimo e lo costringe ad un pit stop non programmato, comunque l’asso spagnolo si fa trovare pronto e rientra… fin qui tutto bene, i meccanici cambiano le gomme e l’asso spagnolo non riparte, sapete perché?

Perché i fenomeni hanno cambiato solo tre gomme, lasciando la posteriore sinistra scoperta: circa 13 secondi di pit stop, un omino che correva come un pazzo per andare a recuperare la gomma mancante, il povero Sainz disperato nell’abitacolo e una pistola per fissarle dimenticata lì e calpestata dalla monoposto di Checo Perez che costerà a Ferrari una salata multa da pagare… insomma, uno spettacolo indecoroso, qualcosa che a quei livelli non si dovrebbe mai vedere, ma soprattutto non lo si dovrebbe vedere ogni domenica.

Figuraccia Ferrari: a fine anno via i responsabili?

I tifosi non ne possono più, ogni domenica piangono e si disperano per aver buttato al vento una stagione che poteva finalmente vedere la Ferrari ancora protagonista.

La F1-75 rimarrà una bellissima illusione, ma ora i tifosi esigono le teste dei responsabili: su tutti vogliono che saltino immediatamente il presidente John Elkann, il Team Principal Mattia Binotto e lo stratega Inaki Rueda, loro tre considerati il male assoluto di questa scuderia.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

In molti vorrebbero Christian Horner e Sebastian Vettel a gestire la scuderia, con magari Lapo Elkann presidente, e a fine stagione indubbiamente qualcosa cambierà perché proseguire così sarebbe inaccettabile.