GP Thailandia, colpo di scena: pole position del pilota che non ti aspetti

GP Thailandia, colpo di scena in qualifica: il giovane pilota di Team VR46 sigla una storica pole position e Ducati domina la griglia d’avvio.

Un Motomondiale a dir poco pazzo questo del 2022, un torneo che ogni weekend di corse regala spettacolo e colpi di scena. Non fa eccezione il Gran Premio della Thailandia dove in qualifica regala un risultato a dir poco incredibile: addirittura sette motociclette Ducati dominano la Top 10 della griglia di partenza ed in pole position ci va il giovane talento del team VR46 di proprietà di Valentino Rossi.

Qualifiche MotoGP
LaPresse

Difficilmente i campionati regalano gioie fino all’ultimo, questo perché capita spesso che una squadra, una scuderia, un team o chi per loro, dipende dallo sport in questione, riesca ad imporsi sugli altri arrivando a vincere prima del finale di stagione.

Il Motomondiale 2022 verrà ricordato come uno dei più folli, imprevedibili, curiosi e spettacolari di sempre, uno di quei campionati che in avvio sembrava scritto, poi sembrava poter esserci un nuovo pilota dominante, poi si sono messi in mezzi due incomodi nella lotta al tiolo ed ora, a quattro Gran Premi dalla fine, è tutto aperto.

La sessione qualificatrice del Gran Premio della Thailandia ha dato spettacolo, regalando colpi di scena notevoli e facendo registrare successi ed insuccessi inattesi, regalando una pole position inedita e a dir poco storica e presentando una griglia di partenza a forte tinta unica (spoiler: di colore rosso).

Il Team VR46 di proprietà di Valentino Rossi può dirsi più che soddisfatto, questo perché il suo asso Luca Marini si è preso una buona nona posizione in griglia ma soprattutto perché l’altro pilota, il giovane talentuoso Marco Bezzecchi seppur ancora acerbo, fa siglare una storica pole position sia al team che per se stesso.

La griglia di partenza vedrà comunque sette Ducati in Top 10, il che significa che Pecco Bagnaia sarà circondato da alleati nella grande sfida con Aleix Espargaro e Fabio Quartararo per aggiudicarsi il titolo, e sarà così composta: pole position come detto a Marco Bezzecchi, Jorge Martin e Pecco Bagnaia secondo e terzo, seconda fila con Fabio Quartararo, Johann Zarco ed Enea Bastianini, settimo Jack Miller seguito da sua maestà Marc Marquez, nono come detto Luca Marini e decimo Alex Rins.

GP Thailandia, lotta per il titolo: le chance di Bagnaia, Quartararo ed Espargaro

Cominciamo col dire che Bagnaia parte con altre sei motociclette Ducati intorno a sé, cosa che con un gioco di squadra può tornargli utile per farsi da scudo dai rivali o meglio ancora farli attaccare dagli altri rubandogli tempo e mettendoli sotto pressione.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Sicuramente Fabio Quartararo e Pecco Bagnaia partono più o meno alla pari essendo attaccati in griglia, con qualche favore del pronostico in più per l’asso italiano in quanto la Desmosedici sembra formidabile ultimamente, mentre per Aleix Espargaro crollano le chance di vittoria dopo i problemi avuti da Aprilia ultimamente ed il passo lento mostrato tra Libere e Qualifiche che l’hanno posizionato tredicesimo in griglia.