Vince 2 milioni e mezzo scommettendo su uno sport semi sconosciuto: ecco quale

Una storia incredibile che ha come protagonista una scommessa assurda ed un montepremi da sogno: ecco cos’è successo.

Vi sarà quasi certamente capitato di cimentarvi in una qualche scommessa sportiva, o quantomeno avete visto un amico o un’amica fare la propria puntata. Riuscire ad azzeccare un pronostico è sempre gratificante perché per quanta preparazione possiate avere, la casualità fa sempre da padrona.

Schedina
Adobe Stock

La storia è colma di vincite importanti nel mondo delle scommesse: migliaia, centinaia di migliaia, perfino milioni di euro vinti grazie a delle schedine da pochi spicci. Perché, chiaramente, le soddisfazioni più grandi arrivano dalle puntata più modeste.

Vale allo stesso modo puntare una grossa somma di denaro su una quota bassa, magari certa, ma che sostanzialmente raddoppia nel migliore dei casi l’importo facendovi comunque rischiare: pur sempre di scommessa si tratta, no?

Non tutti la pensano in questo modo: alle volte, rischiar grosso ripaga nell’ambito delle scommesse. Noi, ovviamente, vi consigliamo sempre di giocare responsabilmente, anche dopo aver letto questa straordinaria storia.

Scommesse, Vegas Dave e i 2,5 milioni vinti coi KCR

Una vicenda che ha scritto la storia delle scommesse sportive. Per ricordarla, dobbiamo fare un salto indietro nel tempo di ben 7 anni. Il protagonista è tale Vegas Dave, un incallito scommettitore abbastanza conosciuto negli Stati Uniti.

Protagonisti con lui in questa storia sono i Kansas City Royals, squadra di baseball con sede nell’omonima città del Missouri. Ebbene, Vegas Dave e i KFC si presero le luci dei riflettori nel 2015 perché una scommessa su di loro portò ben due milioni e mezzo nelle tasche dell’uomo.

Sì, avete capito bene: due milioni e mezzo, per la precisione di dollari, che ammontavano dunque a circa due milioni e seicentomila euro. Una cifra pazzesca, che lo statunitense ottenne grazie ad una scommessa folle.

La sua fu una mossa del tutto azzardata: i Kansas City non avevano mai vinto le World Series in 30 anni, e lo scommettitore puntò addirittura 100mila dollari su di loro. Una cifra clamorosa, che fu costretto a distribuire in vari centri di scommesse con una quota che, almeno nelle battute iniziali, era di ben 30 a 1.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Vegas Dave rivelò, poi, di non aver coperto alcuna sua scommessa visti gli oltre 500mila dollari vinti qualche tempo prima grazie ad un’altra scommessa. Una giocata da applausi, ma davvero sconsiderata nelle modalità. È vero che la fortuna aiuta gli audaci, ma nel caso di Vegas Dave e dei Kansas City Royals, più che di audacia si dovrebbe parlare di congiunzione astrale.