Calcio, Moggi rimane convinto

“Tutto finirà quando diranno che Luciano Moggi non ha fatto niente”. Parla così l’ex direttore generale della Juventus intervenuto ai microfoni di “Ventura Football Club”. “Qui non ci sono colpevoli, ma c’è il lavoro di gente che cercava di fare l’interesse della società. Non era il sistema Juventus, ma era un modus vivendi in cui Carraro non solo parlava, ma dava indicazioni”.

Nella cosiddetta “Calciopoli 2″ è spuntato anche il nome di Facchetti, ma Moggi non vuole addebitargli alcun reato: “Dicono che visto che è morto non se ne può parlare: invece bisogna parlarne. Però non ho detto che lui ha commesso un reato: allora faceva comodo a qualcuno dire ‘questi sono i cattivi’ e cattivi in verità non ce ne sono. Bisogna stabilire che non era un sistema di Moggi, Giraudo e Bettega“.

About Martin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *