Calcio, Mourinho: “La finale è ancora lontana”

Il 3-1 sul Barcellona è finora sicuramente il picco della gestione Mourinho all’Inter. La vittoria di questa sera a San Siro è di quelle da ricordare, ma lo Special One non vuole montarsi la testa. “Abbiamo fatto solo un piccolo errore all’inizio, quando la difesa è rimasta troppo bassa ed abbiamo preso gol. Ed anche nel finale abbiamo fatto qualche errore in disimpegno, ma la vittoria di due reti ci sta tutta. – spiega Mou – Conosco Barcellona, sono grandi giocatori e sono molto furbi, sarà dura. La finale è lontana. Dal Nou Camp usciremo in due modi: o andiamo a Madrid, oppure torniamo a testa alta con la consapebolezza di poter comunque vincere il prossimo anno visto il nostro cammino eccezionale, con sei vittorie consecutive. Vinciamo insieme, perdiamo insieme, abbiamo cominciato a costruire la squadra per la Champions lo scorso anno, ed oggi abbiamo dato un messaggio di fiducia, che si può battere il Barcellona con prestazioni di questo genere””.

Nota dolente della serata il brutto gesto di Mario Balotelli, che ha platealmente gettato la maglia nerazzurra e si è allontanato imprecando verso i tifosi. “Ho visto una cosa brutta – ha commentato Josè Mourinho – Sono nell’Inter da luglio 2009. Ricordo migliaia di pali che mi sono arrivati da tanti luminari in Italia perchè volevo cercare di educare un bravo talento. Oggi in una vetrina importante come una semifinale di Champions che ha gli occhi del mondo è successa una cosa brutta”.

About admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *