Brasile, Dunga: “Ecco perchè ho escluso Adriano”

Carlos Dunga viene già criticato per le sue convocazioni in vista dei Mondiali 2010, in cui il Brasile parte, come sempre, tra i favoriti. Anche se alla Seleçao mancheranno Pato, Ronaldinho, Diego ed Adriano: se per i primi tre non si può parlare di sorpresa, ecco la spiegazione del ct verdeoro sull’ex interista. “Abbiamo dato tantissime opportunità a Adriano. Abbiamo provato a recuperarlo. Alla fine, visti alcuni comportamenti, abbiamo dovuto prendere una decisione. – ha spiegato Dunga – Ci vuole coerenza, ci vuole impegno e ci vuole comprensione. Ad un certo punto, abbiamo dovuto prendere una decisione pensando al collettivo. Il gruppo ha sempre accolto Adriano, ma i miei sentimenti sono una cosa, le scelte per il mio paese sono un’altra. Non si tratta di una decisione presa da un giorno all’altro, è stato un percorso. Io pondero e valuto tutto: fino a quando si può recuperare una situazione, ci provo. Poi, si arriva ad un punto in cui non si può perdere il controllo della Nazionale per determinati atteggiamenti”.

Convocati invece Julio Baptista e Doni, riserve nella Roma. “Julio Baptista era una riserva anche nel 2007, quando lo abbiamo chiamato per la Coppa America. Totti è il signore di Roma e Baptista gioca nello stesso ruolo. Doni ha avuto attriti con la società per aver giocato con la Nazionale un’amichevole in Inghilterra. Quando è tornato, è stato messo in panchina. Devo togliere un giocatore penalizzato dal suo club anche se lui si impegna?”, conclude il ct del Brasile.

About Martin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *