Lecce, aggressione Diamoutene: il maliano smentisce le offese razziali

IL DIFENSORE LECCESE PARLA DELLA AGGRESSIONE SUBITA IERI DURANTE GLI ALLENAMENTI/”Non c’e’ stato alcun insulto razziale, solo offese personali sui miei trascorsi con il Bari”. Queste le parole del difensore maliano Soulejmane Diamoutene, aggredito da alcuni tifosi del Lecce durante la seduta di allenamento di ieri. Gli aggressori hanno interroto il lavoro dei giallorossi occupando il terreno di gioco e offendendo il giocatore maliano che è stato costretto a preseguire il lavoro in palestra. Quest’oggi Diamoutene ha cercato di ricostruire l’accaduto: ”Sono dispiaciuto per quanto e’ successo – racconta – mi sono venuti contro, mettendomi le mani addosso e cercando di sfilarmi la maglia

About Edoardo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *