Ciclismo, si complica per Contador: Agenzia antidoping non trova carne contaminata

Alberto Contador

CICLISMO WADA CONTADOR DOPING / L’Agenzia mondiale antidoping (Wada) non ha rinvenuto tracce di clenbuterolo in un campione di carne proveniente dalla macelleria di Irun, in Spagna, dove Alberto Contador sostiene di aver comprato il ‘filetto contaminato’ che ne avrebbe causato la positività al test antidoping all’ultimo Tour de France. Si complica quindi la posizione del ciclista, che ha sempre basato la sua difesa sulla presenza della sostanza proibita nella carne che avrebbe mangiato il 20 e 21 luglio scorsi. La Wada ha già trasmesso i risultati delle analisi alla federazione spagnola che aveva già aperto un’indagine sul caso.

About Daniele

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *