Nazionale, lutto al braccio contro la Nuova Zelanda: è morto Roberto Rosato

Finale Messico 1970: Rosato contrasta il brasiliano Gerson

E’ scomparso stanotte, all’età di 66 anni, l’ex difensore della nazionale azzurra Roberto Rosato, una carriera tra Milan, Genoa e Torino, che lo ha portato a diventare campione europeo nel ’68 e vicecampione del mondo nel ’70 con l’Italia. Roberto si è spento dopo una lunghissima battaglia contro il cancro, iniziata 10 anni fa. Il 22 giugno si svolgeranno i funerali nel duomo di Chieri, la sua città natale. La morte di Rosato non è passata inosservata all’interno dello spogliatoio di Marcello Lippi: gli azzurri che sfideranno oggi gli ‘All Whites’ della Nuova Zelanda scanderanno in campo con il lutto al braccio.

About Nicola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *