Basket Nba, risultati: Boston vince all’ultimo respiro contro San Antonio 105-103

Ray Allen ha preso per mano e condotto alla vittoria Boston contro San Antonio nel big match della notte di Nba

BASKET NBA RISULTATI – In Nba nella notte di martedì c’è in programma la superfida tra le due corazzate della Eastern e della Western Conference: alla fine è Boston a vincere, per 105-103 su San Antonio. I Celtics vincono una gara bella quanto delicata grazie a un grandissimo terzo quarto: infatti dopo il 27-25 del primo e il 22-26 del secondo, nel terzo i padroni di casa chiudono con un parziale di 28-21 che gli ospiti nell’ultimo non riescono a ribaltare, terminando 31-28. Gara dai grandi nomi dove però la coppia Allen (31 punti) e Rondo (10 rimbalzi e 22 assist) annienta quella composta da Ginobili (24 punti e 8 rimbalzi) e Parker (5 assist): Boston sempre più prima nella Eastern Conference. Tiene il passo della capolista Orlando che con un 97-87 firmato il solito Howard (28 punti e 13 rimbalzi) si impone su Milwaukee: gara chiusa già nei primi due quarti, quando i padroni di casa dominano 25-17 e 24-16, prima di rilassarsi e cedere 22-24 e 26-30 negli ultimi due. Clamoroso, invece, il ko di Chicago sul campo del New Jersey che vince 96-94 grazie a Humphries, autore di 20 punti e 11 rimbalzi: dopo il 25-24 e 21-23 dei primi due tempi, nel terzo i padroni di casa decidono la gara imponendosi 32-18 e non facendosi recuperare nel quarto dove i Bulls vanno a 1000, ma non riescono ad andare oltre un 29-18. Lì in alto vince anche Atlanta, con un bel 110-87 su Utah firmato Johnson (28 punti per lui): apertura e chiusura di gara magistrali per gli ospiti che si impongono, rispettivamente, 30-17 e 24-18, mentre negli altri due si accontentano del minimo scarto (25-24 e 31-28 i restanti parziali). Autoritaria la vittoria di Philadelphia 109-97 su Washington grazie a una gran serata di Holiday che mette a referto 26 punti e 9 assist: tre tempi equilibrati (29-26, 21-26 e 26-23 i parziali), poi i padroni di casa accelerano e umiliano gli ospiti con un 33-22 nel quarto. Infine successo anche per Toronto, 120-105 su Cleveland grazie al nostro Bargnani, che con 25 punti conduce alla vittoria i suoi nonostante i 32 punti di Jamison: inizio shock per gli ospiti che cedono 26-38 nel primo quarto prima di riprendersi nel secondo con un 40-25 e confermarsi negli altri due con 24-21 e, soprattutto, 30-21.

Nella Western Conference i Lakers approfittando del ko degli Spurs per avvicinarsi alla capolista, battendo 99-95 Phoenix con super Bryant (24 punti): gara sofferta per gli ospiti che vincono il primo e terzo quarto (31-24 e 31-23), ma cedono nel secondo e quarto (18-26 e 19-22), senza però pagare dazio. I Clippers battono 106-93 Denver grazie ai 28 punti di Gordon e nonostante super Anthony (31 punti e 9 rimbalzi): decisivi il primo e ultimo quarto (30-23 e 24-19), mentre negli altri due o scarto tra le due squadre è il minimo (21-20 e 31-31 i restanti parziali). Il solito Aldridge (27 punti e 13 rimbalzi) è decisivo nella vittoria di Portland su Houston 103-100: gli ospiti vincono 3 tempi (31-25 e 24-22 i primi due), ma nel terzo per poco non rovinano tutto cedendo 19-33, poi recuperati nel quarto (29-20 il parziale). Anche Golden State vince battendo 110-103 New Orleans grazie al solito Ellis (29 punti e 4 assist): dopo due tempi gettati alle ortiche (29-34 e 18-24) gli ospiti si svegliano e vincono gli altri due per 25-24 e, soprattutto, 38-21. Infine la gara più equilibrata della notte è quella tra Charlotte e Minnesota, terminata 108-105 dopo l’overtime: decisivi i 21 punti di Thomas e i 14 rimbalzi di Brown mentre ai padroni di casa non bastano i 35 punti, 5 assist e 15 rimbalzi di Love. Partita condotta da Charlotte che vince tre dei quattro tempi (24-23, 33-20 e 24-22) ma che rischia di vanificare tutto perdendo il terzo per 14-30: finisce 95-95 ai tempi regolamentari e così si va all’overtime dove gli ospiti si impongono 13-10 e conquistano la vittoria.

About Gianmatteo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *