Klopp, dimissioni a peso d’oro: ecco quanto intascherà senza allenare un giorno

Jurgen Klopp è stato decisivo per la rinascita del Liverpool, ma una spinosa situazione potrebbe allontanarlo dai Reds per il futuro.

In questa stagione il Liverpool è stato il grande secondo, perché chiaramente non possono bastare solo le sole Fa Cup e la League Cup per poter considerare pienamente positiva la stagione, con i secondi posti in Premier League e in Champions che lasciano molto l’amaro in bocca, per questo motivo la società ha deciso di migliorare sempre di più la squadra, ma Jurgen Klopp potrebbe incredibilmente non essere più l’allenatore della squadra, in seguito a certe dichiarazioni che hanno lasciato davvero senza fiato.

Jurgen Klopp Liverpool (LaPresse)
Jurgen Klopp Liverpool (LaPresse)

La stagione 2021-22 è appena conclusa, con il Liverpool che si è detto comunque soddisfatto nonostante non siano stati ottenuti i grandi traguardi, ovvero la Premier e la Champions, per questo motivo stanno arrivando grandi campioni.

La notizia delle ultime ore è quella legata al fatto che i Reds sono stati in grado di acquistare Darwin Nunez, uno dei più importanti elementi del calcio internazionale, un ragazzo che ha dato del filo da torcere allo stesso Liverpool in Champions League, ma a colpire è il tipo di contratto.

Il ragazzo verrà pagato per una cifra che si aggira attorno ai 100 milioni di euro, con Klopp che aveva profondamente criticato questo tipo di operazioni, tanto è vero che adesso tutti si aspettano le dimissioni del tecnico tedesco che si è spesso coperto la bocca di tante belle parole che però, come spesso accade per i finti rivoluzionari, non corrispondono alla verità.

Jurgen infatti ha appena rinnovato il proprio contratto dove percepirà oltre 15 milioni di sterline e dunque non ha certo la benché minima intenzione di lasciarli in cassa al Liverpool.

Klopp e il Liverpool: amore forzato o sincero?

Indubbiamente sono moltissimi che in questo momento hanno accusato Klopp di essere un vero e proprio ipocrita, soprattutto per certe dichiarazioni che avevano fatto sì che prendesse le parti sempre delle società più in crisi e in difficoltà.

Certamente per poter continuare a percepire un ingaggio così importante sarà costretto a essere esonerato, perché nel momento in cui dovesse rassegnare le dimissioni non potrebbe chiedere nemmeno un euro, ma chi glielo fa fare a rinunciare a 60 milioni di sterline per i prossimi 4 anni.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Tanto ci sarà sempre qualcuno che sarà felice di abboccare alla storiella dell’allenatore del popolo e che fa tutto per amore del bello e del giusto.