Il futuro di Verstappen è in bilico? Pronto il sostituto in casa Red Bull

Max Verstappen non sarà il futuro pilota della Red Bull nonostante le grandi avanche della casa austriaca che cerca però di tutelarsi.

Tra i piloti che sicuramente sono stati in grado in questi ultimi anni di potersi mettere in mostra maggiormente per tutto il proprio straordinario talento non possiamo in alcun modo non citare Max Verstappen con il campione olandese che ha avuto la possibilità di detronizzare addirittura una leggenda assoluta come Lewis Hamilton, riuscendo così a realizzare una grandissima impresa che per molti poteva essere considerata davvero solamente un sogno, ma nonostante questo i problemi sul rinnovo il contratto sono ben presenti.

Max Verstappen Red Bull (LaPresse)
LaPresse

La Red Bull può essere estremamente felice per il campionissimo che è riuscita a mettere sotto contratto quando questi era ancora minorenne, tanto è vero che Max Verstappen ha debuttato in F1 quando ancora non aveva la patente di guida per la strada.

Solamente nel primo anno di carriera non ha corso con la principale macchina della Red Bull, ma guidando la Toro Rosso si può dire senza alcun ombra di dubbio che ha fatto parte fin da subito del team austriaco, per questo motivo la speranza a Salisburgo è quella di riuscire a rinnovargli il prima possibile il contratto in modo tale da poterlo far diventare una colonna assoluta della squadra.

Il contratto scadrà nel 2024 una data davvero molto importante per tutta la F1, considerando come saranno diversi i piloti che andranno in scadenza, compresi i due della Ferrari Charles Leclerc e Carlos Sainz, con le voci che vorrebbero l’olandese prossimo pilota della Rossa che si fanno sempre più insistenti, con la Red Bull che sta cercando così tutelarsi.

Norris al posto di Verstappen, ma la McLaren non lo molla

Nell’ultimo anno si è parlato in maniera sempre più insistente di un possibile Lando Norris alla guida la Red Bull una volta che scadrà il contratto di Verstappen, per questo motivo le sensazioni in questo momento sono davvero contrastanti, considerando infatti come il campione olandese non sappia esattamente cosa accadrà di lui.

Non avrà certamente problemi a trovare un contratto, dato che in questo momento tutti vorrebbero avere un pilota del genere con la propria vettura, ma Norris scalpita perché il giovane classe 1999 sa benissimo che non potrà rimanere a vita in una Scuderia senza grosse ambizioni come la McLaren, con il passaggio in Red Bull che sarebbe davvero un grande attestato di stima per uno dei più interessanti ragazzi nel panorama automobilistico mondiale.