Caos totale in casa Ferrari: un big è pronto a fare le valigie

Casa Ferrari in è in preda al caos. A rimetterci, a breve, sembra che possa essere un elemento molto importante per la scuderia.

Per via del caos attuale, la situazione in casa Ferrari non è certamente delle migliori. Nonostante il periodo sia tutto sommato favorevole, ci sono delle lievi tensioni che sanno rischiando di mettere a dura prova tutto quanto l’ambiente circostante. A farne le spese, potrebbe essere un autentico pezzo grosso.

Ferrari
Pixabay

La scuderia, infatti, è alle prese con una questione molto complicata. Il team Rosso, già da tempo stava progettando ad una divisione del gruppo. E questa ipotesi, che inizialmente sembrava tramontata, ora sembra aver trovato nuovamente un riscontro fin troppo plausibile.

Gli errori strategici che sono stati commessi da chi di dovere, benché i danni siano stati quasi sempre limitati, non sono affatto piaciuti ai vertici della scuderia. Così, in una situazione di totale caos, la Ferrari vuole correre ai ripari.

E il modo migliore per poterlo fare, è quello di congedare le cosiddette fonti di problematiche principali. Su tutti, l’indiziato principale potrebbe essere proprio Mattia Binotto.

Il team principal targato Ferrari, infatti, secondo alcune suggestioni potrebbe fare le valigie molto presto. Ad affermare ciò, è l’ex leggenda della F1 Timo Glock, il quale adesso ricopre il ruolo di esperto in materia nelle principali trasmissioni televisive sportive.

Caos Ferrari: interviene un’ex leggenda della F1

In situazioni di pieno caos come quella che sta accadendo in casa Ferrari, alle volte può capitare che qualche ex leggenda di categoria si trovi ad intervenire. In questo senso, le dichiarazioni di Timo Glock sono sembrate piuttosto chiare.

Stando al suo parere da esperto, le chance sprecate dalla Rossa dovute alle varie lacune di tipo tattico sono state fin troppe. Di conseguenza, l’addetto alle questioni più “strategiche” potrebbe avere le ore contate.

Nonostante il team sia comunque molto coeso, il rischio di una spaccatura improvvisa è concreto. E le insidie, come ben si sa, sono sempre dietro l’angolo. E potrebbero venire fuori quando meno ce lo si aspetta.

I fatti accaduti a Silverstone, in effetti, avevano già causato delle forti perplessità sull’operato dell’ingegnere. Di conseguenza, la famosa scuderia dovrebbe decisamente agire in maniera diversa, se vuole finalmente fare un salto di qualità degno di nota.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Il trionfo di Sainz è un’ottima chance di rilancio, ma servirebbe decisamente di meglio per potersi rilanciare in via definitiva e senza alcun intoppo. Tattico o tecnico che sia, naturalmente.