Psicodramma Ferrari: ennesima stangata in arrivo, LeClerc distrutto

La Ferrari è entrata in un loop negativo e non sembra in grado di poterne uscire: in arrivo una stangata con due penalità. LeClerc è stanco.

La stagione 2022 di Ferrari è stata terribile, fatta di pochissimi alti e moltissimi bassi, rovinata in ampissima parte dallo stratega Inaki Rueda e dal Team Principal Mattia Binotto che hanno sbagliato di tutto e di più. E non è finita qui: non c’è pace neanche dopo averlo perso il Mondiale perché sono in arrivo due penalità ed ora LeClerc potrebbe realmente essersi stancato di tutto questo.

LeClerc
LaPresse

Forse la Ferrari un predestinato come Charles LeClerc non se lo merita, quantomeno questa Ferrari perché ai poveri tifosi ma che gli vuoi dire, diciamo che questi dirigenti e questi membri del muretto sicuramente un fenomeno del genere non se lo meritano. Eppure Charles ancora lì, a subire e a vedere le sue chance di vittoria ridursi drasticamente ad ogni pacchiano errore fatto dai suoi superiori.

Ora che il Mondiale è praticamente perso si pensava che sarebbe potuto arrivare un periodo sereno di rilassamento generale e costruzione della prossima stagione, invece no, non c’è pace neanche quando non ti giochi più nulla: per Charles LeClerc sono in arrivo altre due penalità che verranno scontate verosimilmente a Spa e ad Austin.

Ferrari deve far debuttare il nuovo e aggiornato componente a livello di elementi elettrici entro il primo di settembre, data in cui verranno poi congelate le Power Unit per quanto riguarda il lato ibrido, perciò non c’è più tempo e va fatto prima.

I nuovi componenti debutteranno a Spa e ad Austin, dove la F1-75 del monegasco verrà retrocessa in griglia di cinque posizioni come già successo in Canada ad esempio, dove l’intero cambio di Power Unit costò la retrocessione in ultima fila.

Voci parlano addirittura di una terza gara con penalità, anche se non c’è nulla di confermato, ma fatto sta che difficilmente Charles LeClerc accetterà ancora tutto questo: serve un’inversione di rotta o il 2023 potrebbe essere la sua ultima stagione in Ferrari.

LeClerc, addio Mondiale: numeri di un flop inatteso

Era impossibile perdere questo Mondiale con una F1-75 così performante eppure in Ferrari ci sono riusciti, lo si sarebbe anche potuto perdere di misura suvvia, ma non certo con tale distacco da un Max Verstappen che tutte le domeniche ringrazia il muretto Ferrari per aver sbagliato strategia.

Il distacco tra LeClerc e Verstappen è il più alto di sempre dal 2011, mai un ferrarista era finito così tanto sotto un avversario arrivati alla pausa estiva: Il Predestinato è staccato di ottanta punti dall’Olandese Volante, cosa che accadde nel 2011 tra Vettel e Webber quando entrambi in Red Bull dominarono la stagione ed arrivarono alla pausa estiva con una differenza di ottantacinque punti.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Ottanta punti, che indecenza per noi tifosi e per LeClerc stesso.