Prezzo del carburante in aumento? Ecco che auto prendere per risparmiare

Il prezzo del carburante è cresciuto sempre di più negli ultimi mesi e sono tante le persone che cercano un auto che possa far risparmiare.

Ormai il prezzo di diesel e benzina ha raggiunto dei valori davvero incredibili, anche se per fortuna non siamo più ai livelli pazzi del 2,20 euro al litro, ma comunque siamo sempre ben sopra la media che avevamo imparato a conoscere, per questo motivo i compratori vogliono sapere su che auto andare per risparmiare.

Benzina
Adobe

Negli ultimi anni il costo del carburante è cresciuto in maniera sempre più esponenziale, con il 2022 che sicuramente è stato l’anno nero per tutti gli automobilisti.

La benzina e il diesel sono arrivati a costare fino a 2,2 euro al litro, per fortuna però questa tendenza sta diminuendo sempre di più, ma nonostante questo la ricerca di una vettura economica che possa permettere di risparmiare sul carburante non manca di certo.

La benzina del carburante più costoso, ma ci sono alcune macchine che mantengono molto bassi consumi, con la Skoda Fabia, alla Mitsubishi Space Star e la Kia Picanto che toccano di media i cinque litri ogni 100 km/h, ma le più economiche in assoluto sono la Mazda 2 e la Hyundai i10 con 4,8 l ogni 100 km.

Guardando dunque anche il prezzo di partenza la Hyundai i10 è assolutamente la vettura a benzina più economica, dato che come prezzo di partenza è di 5000 euro in meno rispetto alla Mazda 2, partendo dunque da 13.450.

Chiaramente a benzina sono anche i consumi più alti, perché già andando a vedere il diesel notiamo come siano davvero molto più bassi consumi delle automobili più economiche.

Non facciamo fatica infatti a trovare automobili sotto i 5 litri, come per esempio la Seat Leon che arriva a 4,2 litri ogni 100 km, oppure la Renault Clio e la Opel Corsa 4,1 o la Citroen a 4 esatti ma il vero capolavoro arriva dalla Peugeot.

La 208 infatti è assolutamente la più economica della categoria toccando solamente i 3,8 litri ogni 100 km partendo da un prezzo di partenza di 21.100 e con un motore da 102 cavalli.

Il grande risparmio dell’ibrido sul prezzo

Non vi è però alcun dubbio sul fatto che le automobili in assoluto che sono in grado di consumare di meno siano quelle ibride, con alcune di esse che riescono davvero a raggiungere dei valori minimi.

Maggior parte di esse sono quasi tutte in versione plug-in, come per esempio la Suzuki Across che tocca esattamente il consumo di un litro ogni 100 km, ma sono ben quattro le vetture che vanno anche al di sotto.

Al quarto posto troviamo la Volkswagen Golf a 0,9 litri ogni 100 km, ma fa ancora meglio la Land Rover Range Rover PHEV, in che sorprende non poco date le sue enormi dimensioni ma rimane con una spesa di 0,8 l ogni 100 km.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Viviamo infine con le migliori che sono la Volvo S60 T8 con 0,7 l di 100 km, ma il massimo lo ottiene la Mercedes C300 plug-in con soli 0,6 ogni 100 km, nonostante però abbia un capienza di motore solamente di 2 litri di benzina mentre il resto della potenza deriva dal motore elettrico.