Macerata, che fortuna: rifiuta il resto di 5 euro e gratta un biglietto… vincente!

La grande fortuna di una persona ha voluto che rifiutasse il resto di 5 euro per investirli in un Gratta e Vinci che l’ha coperta di soldi.

Non c’è limite alla fortuna sfacciata che può avere la gente, spesso mista ad una strabiliante dose di incoscienza o coraggio a seconda dei punti di vista, perciò a chi osa può sicuramente andar male nella maggior parte dei casi così come può girarti bene in minima percentuale: una persona a Macerata ha rifiutato il resto di 5 euro dal tabaccaio per investirli nel nuovo biglietto Gratta e Vinci… che è risultato vincente!

banconote
Pixabay

Vincere è tanto una bella sensazione quanto un potenziale baratro, soprattutto se parliamo di vincite ottenute tra tagliandi grattati o numeri alle lotterie: alla scoperta di quanto pericoloso possa essere vincere ci ha guidati la scienza che ha studiato e teorizzato quanto una persona che ottenga ingenti somme da vincite di biglietti o lotterie poi finisca nel 87% dei casi per perdere tutto e tornare anche più povera di prima.

Questo succede per la poca praticità nel gestire enormi risparmi, per l’ottimismo irrealistico che ti pervade dopo esserci riuscito, per la guardia che si abbassa sentendosi ormai ricchissimi e al sicuro: il tutto genera un “ricco a tempo determinato“.

Chi rischia in tal senso è una persona che in quel di Matelica, paesino di novemila anime in provincia di Macerata, si è ritrovata per puro caso a vincere la cifra massima di 500 mila euro stanziati dal nuovo gioco di Gratta e Vinci chiamato “Fai 13“… e non si tratta di un giocatore abituale, perciò inesperto e vulnerabile.

Un cliente non abituale della Tabaccheria Belardini, ricevitoria di proprietà di Gianluigi Belardini e di sua moglie Emanuela Balloriani, di cui è difficile ricordarsi il volto proprio perché non si tratta di un giocatore consueto, dunque al momento il fortunato vincitore non ha genere, volto o nome, è pertanto una sorta di John Doe dei tagliandini.

La Tabaccheria Belardini comunque risulta essere particolarmente fortunata, diverse vincite sono state registrate presso di essa ed in particolare una molto corposa da 50 mila euro si è fatta registrare proprio nella loro ricevitoria a luglio.

Macerata, grattino fortunato: la dinamica del fortunato evento

I due proprietari e gestori della ricevitoria tra un ricordo confuso e lontano misto ad un’ipotesi probabile e credibile hanno cercato di ricostruire il fortunato evento che ha portato una persona del tutto casuale a vincere un’immensa cifra.

Stando alla ricostruzione di Gianluigi ed Emanuela la persona in questione parrebbe aver rifiutato il resto di 5 euro spettatogli dopo una determinata spesa, chiedendo in cambio un biglietto del nuovissimo “Fai 13“, gioco lanciato poco più di un mese fa da Gratta e Vinci che proprio 5 euro costa per acquistarlo.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Preso il biglietto il John Doe di turno ha lasciato la tabaccheria per poi grattare altrove il tagliandino e comunicare all’azienda Gratta e Vinci la sua fortuna sfacciata che l’ha portato a investire casualmente 5 euro in un biglietto che gli ha restituito come vincita ben mezzo milione di euro.