Clamoroso in F1: Perez in scuderia con LeClerc? Sì può!

Quello che sembrava solo un rumor assume connotati interessanti: Perez potrebbe correre in team con LeClerc, ecco come e quando può accadere.

Due dei piloti più amati del circus della Formula Uno, ovvero Sergio Perez e Charles LeClerc, potrebbero presto correre nello stesso team. Che ci crediate o no è possibile ed il rumor che sta suggerendo la cosa sembra piuttosto realistico e dotato di solide basi. Andiamo a scoprire meglio questo scenario di mercato piloti che indubbiamente farà molto piacere ad una compagine e meno ad un’altra.

Perez e LeClerc
LaPresse

Il mercato piloti della Formula Uno sta trovando la via del tramonto, con le varie scuderie che ormai hanno quasi tutte ufficializzato le line up per il 2023. Mancano all’appello solamente Haas e Williams a dover comunicare chi siederà accanto a Kevin Magnussen e Alexander Albon l’anno prossimo.

In tutto questo però gli altri team starebbero già programmando il futuro, iniziando ad allacciare i rapporti con piloti che porteranno in casa propria tra qualche anno. Secondo un rumor molto insistente, le quali basi sembrano solide ma che comunque vi invitiamo sempre a prendere con le pinze, presto potremmo vedere in squadra insieme Perez e LeClerc.

In effetti non sembra uno scenario campato in aria, il pilota messicano di Red Bull avrebbe le caratteristiche giuste per affiancare il monegasco in Ferrari. Inoltre combacerebbero modi e tempi… ma andiamo a capirci qualcosa di più, esplorando per bene questo scenario di mercato.

F1, Perez con LeClerc in Ferrari? Il possibile scenario

Avrebbe indubbiamente del clamoroso quanto potrebbe accadere presto in F1, eppure ci sentiamo di ridimensionare la cosa ad un potenziale scenario realistico. Ragionandoci un po’ su questi rumor sembrano meno campati in aria di quanto si possa credere, perciò vale la pena concedergli almeno ascolto.

Sergio Perez vedrà il suo contratto con Red Bull estinguersi nel 2024 ed al momento non si parla di rinnovo. Carlos Sainz, salvo sorprese, terminerà la sua esperienza con Ferrari nel 2024 e nel 2026 potrebbe finire in Audi qualora non rinnovasse col Cavallino Rampante. Le date dunque coincidono, dal 2024 la Ferrari potrebbe trovarsi senza un gregario per LeClerc e nel medesimo anno Sergio Perez si ritroverebbe senza squadra.

Ma perché Ferrari dovrebbe puntare su Sergio Perez non concedendo un rinnovo di contratto a Carlos Sainz, scaricandolo? Non perché lo spagnolo non sia un bravo pilota, anzi, ma perché Checo ha caratteristiche più utili al team di Maranello. In Ferrari bisogna risolvere tre problemi: le partenze a rilento, il gestire le gomme evitandone il degrado e l’affidabilità della monoposto.

Sapete chi non è fenomenale nella gestione delle gomme? I due piloti attuali di Ferrari, uno dei quali scadrà nel 2024. Sapete invece chi è un maestro nell’evitare il degrado della gomma portando le quattro ruote sane a fine corsa? Sergio Perez, che ricordiamo dal 2024 sarà libero…

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Lo scenario ipotizzato da questi rumor non sembra così peregrino e fantasioso: Ferrari cerca un Perez e proprio uno si libera nell’anno in cui la scuderia rimane senza un pilota da affiancare a LeClerc. Per Ferrari sarebbe un grande colpo mettere insieme un team che vede in pista Perez con LeClerc: il binomio genererebbe indubbiamente la coppia più forte dell’intero circus di F1.