Lutto in F1: quella morte che non supereremo mai

La F1, si è stretta attorno al cordoglio di un lutto che ancora oggi ha lasciato un segno indelebile nella mente di tutti gli appassionati.

La F1, ha vissuto tanti momenti tristi. Purtroppo, la maggior parte di questi dovuti a degli incidenti. Alcuni di questi casi, ancora oggi, sono rimasti impressi nella memoria di tutti i supporter e gli appassionati.

lutto
Adobe

E anche chi sporadicamente guarda qualche gara in televisione, è pur sempre a conoscenza di certi eventi. Quindi, è statisticamente impossibile soprassedere davanti a certe notizie. Seppur tristi, sono comunque avvenimenti degni di essere citati.

Ma soprattutto, cosa più importante, degni di essere approfonditi. In questo caso, il protagonista di questa vicenda è Max Verstappen. Naturalmente, non è lui la vittima di questo lutto. Tuttavia, è comunque una persona a lui cara, quella venuta a mancare.

E non solo per lui. Anzi, di una scuderia intera. Nel momento in cui certi episodi vengono messi al vaglio, emerge una gestualità perfettamente adatta al contesto. I piloti che fanno omaggi e riferimenti alle persone scomparse, sono sempre molto toccati da ciò che accade.

E in questo caso, non è andata diversamente. Più o meno alla metà del mese scorso, in pieno autunno, la Red Bull è stata colpita da un fulmine a ciel sereno. Come si suol dire in questi casi, quando si descrive un fatto inaspettato.

La sua tredicesima vittoria stagione, è stata dedicata ad una persona speciale. Pochi mesi prima, l’olandese aveva deluso tutti per via di un comportamento inaspettato. Tuttavia, ha subito avuto modo di redimersi.

Anche se la situazione in cui ciò accaduto, non è esattamente la migliore per potersi riscattare a livello personale. Anzi, è probabilmente una delle situazioni peggiori. A dirla tutta, è solamente in questi casi che si vede la vera natura di un pilota. Nelle avversità.

Dieter Mateschitz, chi era?

La F1, è stata colpita da un lutto molto duro da sopportare. Si tratta infatti della scomparsa di Dieter Mateschitz, l’ex possessore della Red Bull. Una figura del genere, in un’azienda così legata a certe figure, mancherà davvero tanto.

Così, il pilota olandese ha voluto omaggiarlo in questa maniera. Con un vero e proprio elogio a quello che ha dato per l’azienda, che grazie ai suoi investimenti rende felici ogni giorno milioni di persone. Tra clienti dei loro prodotti, e appassionati al team dei motori.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Insomma, un vero e proprio ecosistema fatto di etica e valori rigorosi.