Espargaro “benedetto”: non l’aveva mai fatto per nessuno

Espargaro, a quanto pare, ha ricevuto una vera e propria benedizione. Una cosa che non capita a tutti, visto l’autore del gesto.

Tra le tante soddisfazioni ottenute da Espargaro, una in particolare sembrerebbe averlo reso davvero felice e orgoglioso. Si parla infatti di una serie di vere e proprie parole al miele, espresse nei suoi confronti da una vera e propria leggenda di categoria.

Espargaro
ANSA Foto

Questa, per lui, è effettivamente una vera e propria benedizione. Considerando che questo trattamento, come è facile immaginare, non viene affatto riservato a chissà quali eletti. I pochi fortunati che hanno avuto modo di parlare con questa persona, si sono detti quasi illuminati dalle sue parole.

E vista l’istituzione che egli rappresenta in Moto GP, tutto ciò che dice suona quasi come una sentenza. Ci si può dunque ritenere davvero onorati, nel complesso. Il cambio fatto da Honda, dunque, è stato solamente uno dei tanti momenti positivi per il noto pilota.

La persona che si è espressa in maniera così tenera nei confronti di Aleix Espargaro, è Max Biaggi. Il noto pluri-campione di MotoGP ormai ritirato, ha espresso dei pareri molto positivi nei confronti del suo giovane collega.

E tutti gli esperti del settore, non hanno potuto fare a meno di notare una cosa. Ovvero, che questo non è un trattamento comune. Proprio per questo, alla luce di quanto potuto sentire, bisogna essere onorati da certi servigi.

Vecchia leggenda della MotoGP si esprime su Espargaro: ecco cosa ha detto

Le parole al miele del campione espresse nei confronti di Espargaro, sono una vera e propria manna dal cielo per lui. Oltre allo scontro con Valentino Rossi, dunque, si possono anche avere delle chiare prove di come Biaggi sia comunque un professionista esemplare.

La leggenda delle corse, ha detto che Espargaro sta attraversando un momento di forma a dir poco clamoroso. E in effetti, i numeri per lui parlano in maniera molto chiara. Inoltre, ha sostenuto come sia molto meglio averlo in squadra che contro.

Sintomo di come sia un avversario temibile e da rispettare. Non è ovviamente l’unico atleta per cui Biaggi si è espresso bene, ma si può comunque intuire come sia effettivamente il principale indiziato per le sue lodi.

Il campione, dal canto suo, è sicuramente molto orgoglioso di tutto ciò. E conoscendo come reagiscono gli atleti attuali alle vecchie glorie, si può essere certi di come sia davvero al settimo cielo per delle parole così sincere.