AlphaTauri, Tsunoda ridimensionato: ecco chi guiderà la scuderia

Il giovane asso giapponese di AlphaTauri è stato ridimensionato ed in parte scaricato: non sarà Yuki Tsunoda a guidare il team nel 2023.

Yuki Tsunoda è stato recentemente firmato da AlphaTauri anche per la stagione 2023 ma senza che nelle due precedenti abbia mai realmente convinto i vertici del grande gruppo Red Bull che controllano la scuderia ex Minardi: a tal proposito nel 2023 non sarà lui a guidare la scuderia ma bensì il nuovo pilota messo recentemente sotto contratto e che senza mai neanche aver disputato una stagione in F1 ha già ridimensionato il futuro compagno di squadra.

Yuki Tsunoda
LaPresse

Il mercato piloti in Formula Uno va pian pianino spegnendosi, avendo ormai riempito quasi tutte le caselle insolute nelle ultime settimane: l’ultimo colpo la battuto AlphaTauri ufficializzando Nyck De Vries alla guida per il 2023, restano ancora scoperte invece una posizione in Williams ed un sedile in Haas, mentre la BWT Alpine si è assicurata Pierre Gasly proprio dal team satellite di Red Bull.

AlphaTauri quindi ha dato un bello scossone alla sua line up ufficiale, salutando il bravo Pierre Gasly e dando il benvenuto all’altrettanto talentuoso Nyck De Vries, cosa che è inizialmente dispiaciuta ai tifosi che erano molto legati all’asso francese ma che poi li ha ridestati una volta svelato il nome del suo sostituto.

Chi sembra poter pagare le conseguenze di questa firma ufficiale è Yuki Tsunoda, asso giapponese classe 2000 che dopo due stagioni così e così, con la prima decente e la seconda tragica costellata da un’infinità di errori, lamentele e manovre pericolose, che ha sì rinnovato con AlphaTauri ma che vedrà la sua leadership nel team ridursi drasticamente in presenza di De Vries.

A confermarlo è Helmut Marko, vertice anziano del gruppo Red Bull e pertanto mano decisiva sulle decisioni prese in AlphaTauri, che ha dichiarato che sarà proprio il nuovo pilota olandese prelevato dal gruppo Mercedes a condurre il team come guida principale, ridimensionando di parecchio Yuki Tsunoda che se corre ancora per loro deve ringraziare la poco convincente concorrenza trovata in giro, altrimenti sarebbe già stato silurato.

Yuki Tsunoda subito in ombra: il 2023 sarà da dentro o fuori per lui

Non ce l’avrà un’altra chance in Formula Uno il giovane Yuki Tsunoda, dovrà pertanto sfruttare il 2023 per convincere tutti della bontà del suo talento e dei passi avanti fatti in tema di maturazione.

Il ragazzo è anche veloce e coraggioso in pista, caratteristiche fondamentali se si vuole correre in Formula Uno con risultati credibili ed infatti qui e là qualche ottimo piazzamento nei due anni in AlphaTauri l’ha anche siglato, ma commette decisamente troppi errori per poter ipotizzare un suo futuro nella classe regina delle corse di monoposto a ruote scoperte.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

La reprimenda inferta della FIA, il rimprovero rimediato in pista da Alonso, i cinque ritiri stagionali, le molte manovre pericolose, le liti furibonde coi suoi meccanici ai box e le dure parole di Marko nei suoi confronti hanno costellato un 2022 a dir poco pessimo per Tsunoda che oggi occupa la diciassettesima posizione della Classifica Piloti con appena 11 punti racimolati, una miseria.