Bagnaia duramente criticato: “È un sopravvalutato!”, bufera sul web

Pecco Bagnaia è al centro di mille critiche su Twitter: c’è chi dà dei pagliacci ai suoi tifosi e del sopravvalutato al pilota di Ducati.

Sembra sempre che i risultati di Pecco Bagnaia non bastino a farlo considerare un bravo pilota da tutti. Ogni domenica si trova un modo per dargli del sopravvalutato, per screditarlo o per ricordargli quanto la sua moto faccia più la differenza rispetto alle due ruote dei rivali. Sul web è bufera: Bagnaia è preso di mira e viene aspramente criticato, ma c’è chi lo difende.

Pecco Bagnaia
LaPresse

Nelle competizioni motoristiche bisogna sempre avere il giusto bilanciamento tra un pilota eccezionale ed una motocicletta formidabile, se parliamo di MotoGP, affinché si arrivi a vincere. Eppure non tutti se ne ricordano, anzi, sembra sempre che per difendere le proprie idee una volta sia tutto merito del mezzo e un’altra volta sia solo grazie al pilota che si è vinto.

E indovinate dove impazza nel 2022 il dibattito sportivo? Esatto, sul web. Come ben sappiamo sul web esce fuori il peggio di noi e le discussioni sportive s’incendiano con un non nulla. Per altro con il Motomondiale in palio proprio tra Bagnaia e il rivale Quartararo capite bene che non è periodo per dibattere serenamente. I social network sono una polveriera di questi tempi: c’è chi attacca Bagnaia e chi lo difende, chi sostiene che Quartararo sia meglio e chi applaude solo la Desmosedici.

Non dev’esser facile essere Pecco Bagnaia, anche se si è piloti di Ducati e si è leader del Motomondiale. Il ragazzo è continuamente al centro della polemica e del dibattito, non è mai sufficientemente considerato bravo e la cosa un po’ lo butta giù di morale. Ma si sa, battagliare per il titolo a certi livelli ti porta pressioni sulle spalle e haters sul web.

Bagnaia è forte o è sopravvalutato? Il quesito accende il web

Partiamo col dire Pecco Bagnaia per essere arrivato dov’è ora ha indubbiamente talento, perciò almeno su questo bisognerebbe spegnere la polemica. Se il ragazzo sia o meno un fenomeno non ci è dato a sapersi ancora, ce lo dirà il tempo e la carriera che farà, ma a noi sembra promettere più che bene.

Nonostante la pazzesca rimonta fatta su Fabio Quartararo, partendo da un -91 in Classifica Piloti e presentandosi all’ultimo Gran Premio a +23, c’è sempre chi non gli dà meriti. Chi sostiene che Bagnaia sia un sopravvalutato vocifera anche di immorali patti segreti stipulati con i rivali dei team clienti per lasciarlo vincere.

Che sciocchezza! Proprio Enea Bastianini è stata la sua spina nel fianco più dolorosa e corre per il Gresini Racing team cliente, inoltre l’anno prossimo correrà con Bagnaia nel team Ducati ufficiale. Comunque, questi i commenti tipo che gli haters di Bagnaia scrivono sui social network:

tweet Bagnaia
Twitter

Perfino il Team Manager di Ducati ha fatto luce sull’argomento: Davide Tardozzi ha ordinato di finirla con queste illazioni in quanto il team non ha dato alcuna indicazione ai piloti in sella alle Desmosedici di far vincere Pecco Bagnaia.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Per fortuna c’è anche chi difende Bagnaia e non sono pochi: i tifosi di Ducati sono innamorati di Nuvola Rossa e sostengono che sia un grandissimo pilota, non a caso nelle ultime ore si è laureato campione del mondo completando la rimonta su Fabio Quartararo e sfilandogli dalla bacheca il Motomondiale!