Maldini lascia il Milan? Se ne va sbattendo la porta (e firma con i rivali)

Un’indiscrezione manda nel panico i tifosi rossoneri: Maldini, ancora senza rinnovo, infuriato col Milan avrebbe firmato con i rivali storici.

La pratica di prendere tempo per far sì che la risorsa abbassi le pretese e firmi un contratto inferiore alle richieste iniziali, spesso si rivela una pratica boomerang per le società calcistiche che la attuano: così facendo permetti alla risorsa col contratto in scadenza di sondare il terreno ed ascoltare quante più offerte, mentre il club detentore del cartellino a rischio si fa i conti. Sta succedendo esattamente così al Milan: Paolo Maldini (ma anche il Direttore Sportivo Frederic Massara) è in scadenza di contratto e le società lo stanno avvicinando.

Paolo Maldini
LaPresse

Dopo la grande festa per la vittoria del diciannovesimo Scudetto vinto, che ha ridato gioia enorme a tutti i tifosi rossoneri, è tempo di tornare sulla Terra e iniziare a preoccuparsi dell’imminente stagione. I tifosi rossoneri sono piuttosto preoccupati circa un’indiscrezione che sta mettendo in agitazione l’ambiente milanista: Paolo Maldini, stanco di aspettare un rinnovo di contratto che sembra non arrivare mai, è pronto a firmare per un altro club.

Bastasse l’addio di Maldini a preoccupare i tifosi del Milan, e già sarebbe un brutto colpo ma la messa sotto contratto di un grande dirigente potrebbe progressivamente far dimenticare tutto il dolore ai tifosi, la cosa che più sta agitando il mondo rossonero è la voce secondo la quale il Direttore Tecnico del Milan campione d’Italia starebbe firmando per gli odiati rivali della Juventus.

Sarebbe troppo, non sarebbe sopportabile un simile sgarbo da parte della storica bandiera rossonera. Il Milan ha in effetti perso molto tempo, facendo lavorare Maldini a scadenza di contratto per tutta la stagione e questo non è andato giù al Direttore Tecnico che giorni fa ha tuonato contro l’attuale proprietà: “Io e Massara in scadenza ma non abbiamo ancora sentito nessuno. Trovo poco rispettoso il fatto che a oggi l’amministratore delegato ed Elliott non si siano neanche seduti a parlare con noi. Non sono la persona giusta per fare un progetto che non ha un’idea vincente. La realtà è che la proprietà non si è mai seduta al tavolo e questa cosa non va bene!“.

Dalle voci sembrerebbe che la Juventus sia pronta a firmare il Direttore Tecnico campione d’Italia, d’altronde negli ultimi anni con Paratici e Cherubini i bianconeri hanno sperperato molti soldi ed un uomo mercato che sappia lavorare con cifre contenute potrebbe far bene alla sostenibilità già compromessa della Juventus.

Maldini alla Juventus? Lo scenario possibile

Non sappiamo se Maldini rinnoverà col Milan o meno, di sicuro lo sfogo avuto in settimana è stato forte e i vertici dell’attuale proprietà rossonera, così come quelli della nuova imminente, non hanno gradito. Se alle porte di Giugno i dirigenti Massara e Maldini ancora non hanno rinnovato è chiaro che gli attriti si stanno facendo sempre più profondi.

Per ora ci sentiamo di smentire la voce che vorrebbe Maldini alla Juventus, questo sì, ma che il DT rossonero stia sondando altri club oltre al Milan, a cui comunque da la priorità, è chiaro ed evidente. Sicuramente club come Monza, Roma e Lazio potrebbero presto interessarsi a Maldini.