Superenalotto, jackpot da 250 milioni: c’è un vincitore?

Montepremi più alto di sempre per il Superenalotto: 250 milioni pronti per la sestina, ma c’è già un vincitore?

Da mesi, il Superenalotto aspetta un fortunato vincitore. Col passare del tempo il montepremi si è arricchito, con la cifra che è arrivata a segnare un record, difficilmente ripetibile: quella di 250.400.000 euro è la più alta di sempre.

Superenalotto jackpot record
Adobe Stock

Pordenone, giorni fa, è stato preso un “5+1” da ben 750mila euro: una grossa cifra, per una categoria, anche in questo caso, che da mesi aspettava di vedere nuovamente un vincitore. Nessuna notizia su quest’ultimo, che si presume essere un cliente di passaggio, almeno a detta della tabaccheria in cui è stata registrata la vincita.

L’ultima vincita record e il nuovo jackpot del Superenalotto

L’ultima, straordinaria vincita risale infatti a più di un anno fa. Nel maggio del 2021, a Montappone, nelle Marche, la somma vinta fu di 156 milioni di euro. Una cifra difficilmente immaginabile, ma che comunque non ha insidiato il record, italiano e mondiale, risalente al 2019: con una schedina da due euro, infatti, vennero vinti ben 209 milioni.

In venticinque anni, il Superenalotto ha ingigantito la sua fama e la sua popolarità in tutto il paese, anche grazie alla vittoria di ben 124 jackpot, tra i quali ce ne sono stati alcuni in grado di rimanere impressi nell’immaginario collettivo e nella storia grazie a delle cifre da capogiro. Dopo la vittoria da 209 milioni, infatti, figura quella da 177 del 2010 e una da 163 nel 2016. Jackpot altissimi, molto spesso ragiunte con schedine da 2 o 3 euro: quando la fortuna vuole, infatti, lo sforzo è minima ma la resa è massima.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Il montepremi attuale da 250 milioni è ancora in vigore e un vincitore non c’è. Ma anche solo perlalegge dei grandi numeri, il profumo di vittoria sembra molto vicino.