Hamilton è in pericolo: folla inferocita, guai in vista per la Mercedes

La situazione attuale di Hamilton, non fa esattamente morire di invidia i suoi concorrenti. Anzi, è difficile che qualcuno voglia sostituirlo

Ciò che sta vivendo Lewis Hamilton, in effetti, non è auspicabile nemmeno nei confronti del proprio peggior nemico. Una situazione sportiva fatiscente che, volenti o nolenti, si riversa a sua volta in quello che è il contesto mediatico di cui il pilota britannico fa parte.

Hamilton
La Presse

Nel momento in cui si analizza la situazione in sé, guardando dunque la classifica, si possono notare delle sfaccettature molto interessanti. Per esempio, il fatto che il noto pilota targato Mercedes abbia ancora tutti i favori del pronostico a suo sostegno.

Nonostante i punti di distanza siano parecchi, le sue innate capacità lo potrebbero facilmente portare ad un recupero last minute che sarebbe leggendario. E questo, è un feeling al quale il beniamino degli inglesi è ben abituato.

Ad ogni modo, la realtà ad oggi è ben diversa. Dopo il fiasco totale di Abu Dhabi, infatti, sono arrivate delle pesanti critiche nei suoi confronti. Gli addetti ai lavori, rei di portare il loro nome inciso su questo disastro sportivo, hanno addirittura ricevuto delle pesanti minacce.

Episodi che, a prescindere da come la si voglia pensare, non fanno bene allo sport. Anzi, rivelano tutto ciò di cui l’essere umano – prima che tifoso – può suo malgrado essere capace.

Ovviamente, ci si augura che certi scenari non si verifichino nuovamente. Ma con un simile clima di tensione, ogni passo falso potrebbe rappresentare facilmente la scintilla in una polveriera, che farebbe così scoppiare tutto quanto.

Il malcontento dei suoi fan, nei confronti del loro pilota preferito, ha già avuto delle lievi manifestazioni di dissenso qualche giorno fa. In quell’occasione, infatti, Hamilton venne bersagliato addirittura dalla F1 e da chi di dovere.

Insomma, un’incessante pioggia sul bagnato per Lewis.

Hamilton è nei guai: ecco cosa sta succedendo

Che Hamilton si trovi in una situazione certamente non piacevole, è già stato assodato in sedi più adeguate. Ovviamente, la sentenza definitiva è arrivata proprio da quello che sembra essere il palcoscenico più gettonato: i social media.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo
Hamilton tweet
Twitter

La rabbia dei fan di Hamilton, come si può evincere da questo post è a tratti incontrollabile. E giustamente, l’utente in questione si è chiesto cosa sarebbe successo se al posto dell’inglese ci fossero stati Sainz o Leclerc.