Serie A, infortunio shock: lacrime e urla in mezzo al campo!

In Serie A questo weekend abbiamo assistito ad un infortunio shock: il ragazzo è rimasto a terra agonizzante con le mani sul volto in lacrime.

La tredicesima giornata di Serie A ha visto moltissimi big match quali il derby di Roma e quello d’Italia disputarsi, ma non sono state le uniche emozioni forti del weekend. Purtroppo a scuotere gli animi dei tifosi, in negativo, ci ha pensato Stefano Sensi in Monza-Verona: il ragazzo è rimasto per minuti interi a terra agonizzante dal dolore dopo aver rimediato un infortunio molto serio.

Sensi infortunio
LaPresse

La tredicesima giornata di Serie A ha visto la classifica smuoversi in maniera decisa, dando indicazioni chiare sul prosieguo del campionato. Tra i tanti big match abbiamo assistito al noiosissimo ma rocambolesco derby di Roma ed all’intenso derby d’Italia, al Napoli corsaro a Bergamo ed al Milan affaticato ma vincente con lo Spezia.

Tra le tante partite importanti del turno c’era quelle delle ore 15:00 tra Monza e Verona, di scena all’U-Power Stadium. Una gara complicata, chiusa, una vera battaglia per la vita e per la classifica con i brianzoli alla fine vincitori per 2-0 grazie alle reti di Carlos Augusto e Andrea Colpani. Notte fonda per l’Hellas Verona, dunque, mentre la squadra di Raffaele Palladino continua a macinare punti per l’inverno.

A scioccare il pubblico però ci ha pensato Stefano Sensi. Il ragazzo, noto per la sua fragilità fisica ed i tanti infortuni patiti in carriera che ne hanno minato la continuità, ad un certo punto ha dovuto alzare bandiera bianca.

In mezzo al campo il regista del Monza stava giocando il pallone lateralmente quando Sulemana è entrato duro per provare a soffiargli la sfera. La caviglia di Sensi è rimasta sotto rimediando un serio infortunio. Una scena atroce ha accompagnato il tutto col ragazzo a terra agonizzante in lacrime.

Sensi out: tipo infortunio, operazione e tempi di recupero

Si è fatto male sul serio Sensi, se ne è accorto il telecronista così come tutto lo stadio sin da subito. Il ragazzo ha immediatamente gridato fortissimo all’impatto facendo arrivare la voce fin nei microfoni. La scena ha visto Sensi rimanere in terra, mani sul volto, lacrime e grida di dolore… uno spettacolo straziante.

Sensi è stato portato via in braccio da un medico e da Carlos Augusto quando ormai mancavano pochi minuti alla fine, infatti l’infortunio gli è occorso al minuto 85°. La diagnosi è stata spietata: frattura del malleolo per Sensi, l’ennesimo infortunio, ma per sua fortuna ora c’è la sosta del Mondiale e pertanto avrà tempo per recuperare.

Si dovrà operare, inutile girarci intorno. Lo ha comunicato con dispiacere sui propri canali il Monza, è inevitabile che sia così. L’intervento chirurgico si renderà necessario per la riduzione della frattura malleolo-peroneale.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Per conoscere i tempi di recupero del centrocampista bisognerà aspettare l’intervento e capire quanto grave sia questa frattura. Infortuni del genere comunque portano sempre tempi di recupero che vanno dalle sei settimane ai quattro mesi di infermeria. Raffaele Palladino potrà beneficiare quantomeno di novembre e dicembre per aspettare il ragazzo, ma dovesse esser grave di sicuro non lo riavrà pronto per gennaio.