Alex Sandro è imbattibile di testa: non ci potrete credere

Alex Sandro sta tornando quello dei tempi d’oro e contro l’Udinese ha stabilito un record che sembrava impossibile da poter stabilire.

Per diversi anni è stato considerato un vero e proprio idolo da parte della tifoseria juventina, per questo motivo sembrava davvero incomprensibile il clamoroso calo che aveva avuto nelle ultime tre stagioni, ma ora è tornato il vero Alex Sandro.

Alex Sandro
LaPresse

Il brasiliano è davvero maturato tantissimo negli ultimi mesi, riuscendo a passare dall’essere solamente un terzino sinistro di spinta, a poter svolgere pienamente il ruolo di terzo della difesa a tre, dunque molto più difensore.

Con Alex Sandro a sinistra e Danilo a destra, qualsiasi altro giocatore al centro della difesa riesce tranquillamente a svolgere le proprie mansioni nel miglior modo possibile, con Bremer che compone teoricamente il terzetto brasiliano perfetto, ma anche Rugani ha saputo ben figurare.

La partita con l’Udinese ha dimostrato per l’ennesima volta come la Juventus sia una squadra estremamente solida da un punto di vista difensivo, con la squadra di Massimiliano Allegri che ha potuto contare su una straordinaria e incredibile particolarità proprio di Alex Sandro.

Andando a vedere le statistiche notiamo infatti come ci sono state ben cinque occasioni per il brasiliano di poter svettare di testa con accanto un attaccante della squadra friulana e incredibilmente in tutte e cinque le circostanze è sempre stato il sudamericano ad avere la meglio.

Questo non vuole assolutamente mettere in discussione le precedenti abilità difensive di Alex Sandro, ma ovviamente stiamo parlando di un giocatore che non è mai stato pienamente considerato come un grande colpitore di testa e questa statistica vuole dire solamente accentuare il fatto che nella nuova posizione si trovi pienamente a proprio agio.

Alex Sandro non sbaglia un colpo di testa: un giocatore nuovo

Fino a poche stagioni fa sembrava già impossibile pensare ad Alex Sandro come centrale di difesa, anche se spostato leggermente a sinistra in una difesa a tre, mentre oggi è uno dei punti di forza della Juventus in questa posizione.

La sua abilità in fase di spinta gli permette comunque di dare una grande mano a Filip Kostic, con il serbo che ormai è diventato a tutti gli effetti il padrone della corsia laterale, mentre in difesa non fa davvero più passare nulla.

Si può dire che ancora una volta Massimiliano Allegri ha saputo stravolgere completamente la carriera di Alex Sandro, perché proprio grazie al tecnico toscano nel 2015 aveva avuto modo di poter imporsi come uno dei migliori laterali sinistra al mondo.

Insomma le critiche al tecnico ex Milan e Cagliari non sono mai mancate, ma in questo caso bisogna solamente fargli i complimenti, perché probabilmente sta allungando la carriera calcistica di un grande campione come il laterale ex Porto e Santos.